Skip to content

Maurizio Ferraris

Riconnette l’idea di oggetto sociale all’idea di documento. Il contesto è giuridico. 

La realtà che percepiamo viene determinata dal linguaggio che usiamo: percezione e linguaggio sono indissolubilmente intrecciati. Il principale teorico di questa tesi è Jacques Derrida. Quindi tutta la realtà (non solo quella istituzionale, ma anche quella naturale in senso galileiano) è il risultato del mondo in cui il nostro linguaggio ritaglia la serie di dati che il mondo dà ai nostri sensi. Fondamentalmente non esiste una realtà, ma è il frutto di un accordo linguistico.

Ferraris ha sostenuto per anni le tesi di Derrida, ma dopo anni arriva ad una concezione di realtà sociale che prende spunto da quella di Searle.

Parlare una determinata lingua definisce la serie di oggetti che popolano il mondo che noi viviamo. Il linguaggio giuridico fornisce uno specifico modo di parlare del mondo: maniera specifica di parlare di entità che incontriamo nella nostra esistenza.
di Francesca Morandi
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.