Skip to content

Nascita dei Barristers e dei Solicitors

Nel corso del XVII secolo inizia il processo che porterà alla definitiva affermazione, con l’esclusione delle altre categorie, dei barristers e dei solicitors, eredi delle funzioni rispettivamente dei serjeants e degli attorneys.
L’istruzione dei solicitors consiste nella pratica in uno studio legale per un periodo di 5 anni cui si aggiunge l’obbligo di sostenere alcuni esami presso una Law School.
La loro capacità di stare in giudizio innanzi alle corti superiori è piuttosto limitata, mentre è da sempre riconosciuta la possibilità di stare in udienza di fronte alle county courts e ai giudici di pace.
Il solicitor prepara il materiale informativo e probatorio e tutta la documentazione che serve ai barrister per le argomentazioni da sostenere di fronte alle corti superiori.
L’istruzione dei barristers avviene invece ancora il piccola parte nelle Inns of Courts.
Entrare in una Inn è costoso e attualmente richiede una laurea riconosciuta (non necessariamente in giurisprudenza) e il superamento di un esame.
Tradizionalmente i barristers esercitano attività di patrocinio di fronte alle corti superiori, e non hanno contatti con il cliente, i quali sono invece tenuti dal solicitor.
Il sistema tradizionale appena accennato, che attribuiva ai barristers il monopolio del patrocinio presso le corti superiori ed era causa di notevoli complicazioni e di un aggravio dei costi del processo in quanto richiedeva necessariamente la presenza delle due diverse figure di legale, è stato in parte riformato dal Courts and Legal Services Act (1990), che ha attribuito la possibilità di stare in udienza presso le corti superiori anche ad altre categorie professionali, e in particolare ai solicitors.
Con la riforma del 1990 i barristers hanno perso, dunque, il monopolio del patrocinio presso le corti superiori e con esso l’esclusiva per l’ammissione alla magistratura, però hanno acquistato la possibilità di avere rapporti direttamente con il cliente.
Sebbene alcune contrapposizioni nette siano scomparse, non pare tuttavia possa ancora parlarsi di un’unica figura di avvocati in Inghilterra.
E’ bene ricordare che negli ultimi decenni l’importanza delle facoltà giuridiche è certamente cresciuta ed oggi la maggioranza dei solicitors, e anche la stragrande maggioranza dei barristers, riceve un educazione giuridica universitaria.
di Stefano Civitelli
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.