Skip to content

Nascita dello stato moderno



La nascita degli stati moderni fu innanzitutto resa possibile dalla unificazione territoriale e dal superamento della divisione feudale. In Italia già alla fine del 300 nacquero le cinque signorie, una istituzione sociale-comunale più stabile e accentrata, mentre le città stato si riorganizzavano (attraverso la pace di Lodi 1454) nei cinque stati regionali: Milano, Venezia, Firenze, Stato della Chiesa, Napoli. Questo però portò ad un policentrismo politico. Nella metà del 400 sia in Francia che in Spagna si stabilirono delle monarchie nazionali che assoggettarono al loro potere la grande feudalità, la Chiesa, le città autonome. Le monarchie allora utilizzarono diversi strumenti per assicurarsi il monopolio del potere e assicurare la stabilità dello stato. L’aristocrazia cominciò progressivamente a perdere gli antichi privilegi.
di Carlo Cilia
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.