Skip to content

Posizionamento percepito nel mercato

Posizionamento percepito → la posizione che il prodotto occupa nella mente dei consumatori
L’obiettivo dell’impresa è quello di monitorare il posizionamento desiderato affinché ci sia un match perfetto tra il posizionamento desiderato e quello percepito
Per fare ciò, l’impresa attiva un processo di analisi sulla base di 2 mappe:

- Mappa delle preferenze → strumento di rappresentazione dei cluster di consumatori (segmenti) presenti sul mercato; identifica “quanto” i cluster sono soddisfatti rispetto ai driver ritenuti importanti
Se ci sono dei vuoti significa che non ci sono cluster che ricercano quei attributi/benefici oppure che non c’è rispondenza con i cluster in termini di percezione di valore

- Mappa delle percezioni → strumento di rappresentazione dei brand concorrenti all’interno di una stessa categoria; questa mappa lavora sul posizionamento percepito (non desiderato) quindi “come i consumatori percepiscono i brand”

Il primo step per costruire entrambe le mappe è la costruzione degli assi → intercettare sul mercato quali sono gli attributi/benefici rilevanti per i consumatori per la categoria di prodotto in cui l’impresa compete
L’ultimo step è la sovrapposizione delle mappe → permette di capire quanto i brand sul mercato siano in grado di rispondere in maniera adeguata alle richieste dei segmenti presenti sul mercato, e permette quindi di individuare i vuoti d’offerta (nessun segmento si sovrappone ad un brand)
di Fabio Merenda
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.