Skip to content

Problema dell'infinito nel Rinascimento


Il concetto di infinito è collegato alle più profonde domande filosofiche. Esso mette in gioco tutte le discipline dalla matematica, all’antropologia, dalla fisica alla filosofia. Cambiando anche una sola concezione di queste discipline, è automatico che le altre subiscano della conseguenze. È esattamente il caso della rivoluzione copernicana. Nonostante essa abbia stravolto non solo concezioni filosofico-religione millenarie, ma anche il senso comune, vede il suo autore ancora come un conservatore, ossia legato ancora all’idea di un universo finito. Bruno e Cusano partono proprio dalla teoria copernicana per svilupparne una filosofica sul concetto di cosmo e di infinito.
di Carlo Cilia
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.