Skip to content

Rettocolite Ulcerosa


A differenza del Morbo di Crohn non colpisce in modo segmentario e non è una malattia fistolizzante; il retto è sempre coinvolto e da qui si estende prossimalmente in continuità. Le lesioni sono confinate alla mucosa e non sono mai transmurali. Spesso riscontrata nei fumatori ed ex fumatori, può avere anche familiarità.

Quadro clinico
Diarrea muco-ematica (sino a 14-20 scariche al giorno), dolori addominali, febbre anche elevata, anemia. NON è presente malassorbimento ma compromissione dello stato generale.

Diagnosi
Rettoscopia con biopsia.

Complicanze
Sono molto gravi e possono essere: lesioni infiammatorie che evolvono in displasia; complicazioni infettive come colite fulminante che porta alla morte per emorragia, megacolon tossico (colon perde la peristalsi, si dilata e si accumulano al suo interno liquidi, sangue e prodotti di sfaldamento -o batteri- con una carica batterica tossica che corre il rischio, rompendo il colon, di finire in peritoneo).

Terapia
Steroidi, 5 ASA, chirurgia (proctocolectomia totale). Questo intervento comporta una perdita di 5 litri d’acqua e sali nel primo periodo. Viene creata una tasca ileale interna all’addome per non ricorrere al sacchetto, ma questa non è sempre efficace perché si può infiammare e bruciare al soggetto (è assente la valcola ileo-cecale). Nella fase precoce si riscontrano diarrea, deplezione idroelettrolitica e sono utili i farmaci antidiarroici; nella fase di stabilizzazione l’alvo è frequente e importanti sono le problematiche della qualità della vita e i problemi psicologici.

Tratto da MEDICINA E CHIRURGIA di Lucrezia Modesto
Valuta questi appunti:

Continua a leggere:

Dettagli appunto:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

//Since preload is not supported in firefox until now (according to this) browsers the only way to do it is to declare it twice in the one rel tag or two separate tags.