Skip to content

Storia di Internet: 1962-1995

Le origini di internet sono da ricondursi in ARPANET un network di computer istituito nel 1969 dall’ Arpa (Advanced Research Projects Agency). Tale organo è creato nel 1958 dal dipartimento della Difesa degli Stati Uniti allo scopo di ottimizzare la ricerca tecnologica con il fine di superare l’Unione Sovietica. Il progetto viene presentato come rispondente alla  necessità di creare una rete di coordinazione che funzioni anche in case di attacco o crash per coordinare le attività militari.  Arpanet è un programma prodotto da un sotto dipartimento di Arpa, l’IPTO (Information Processin Techniques Office), la funzione più rapida di applicazione cercata era, in realtà, il tentativo di connettere le varie unità del dipartimento per scambiare dati. La prima tecnologia utilizzata fu la commutazione a pacchetto delle telecomunicazioni, si posero quattro nodi: uno alla UCLA, uno a Stanford, uno alla UCSB e l’ultimo alla University of Utah. Il progetto di arpanet è stato implementato dalla BBN, società di scienze informatiche applicate. Nel 1972 si è dimostrata la prima riuscita di arpanet; da qui nasce la corsa alla  creazione del network di network.
Emerge dunque la necessità di istituire protocolli comunicativi standardizzati, nel 1973 viene presentato il primo TCP. Nel 1975 il tcp  viene diviso in due aggiungendo un protocollo tra rete e rete IP. Il dipartimento della difesa crea una rete separata MILNET dovuta alla difficoltà comunicative tra strateghi militari e ricercatori accademici; nel 1990 Arpanet viene smantellata, la tecnologia del networking era di dominio pubblico e la deregulation totale; il dipartimento della difesa negli anni ottanta aveva finanziato i produttori di computer affinchè aggiungessero il protocollo tcp/ip nei calcolatori.
Durante gli anni novante svariati server providers hanno costruito proprie reti impiantando gateways su base commerciale.
Tuttavia arpanet non è stata l’unica fonte di internet, nasce anche da una tradizione di base di comunicazione tra computer come i programmi MODEM i Computer Bulletin Board System e FIDONET; questi programma consentivano a livello basilare di inviare ed archiviare messaggi o file da computer a computer.
Un apporto fondamentale allo sviluppo di internet è quello della comunità degli utenti UNIX; unix è un sistema operativo creato nei Bell Laboratories, condiviso insieme al suo codice sorgente ed al permesso di modificarlo. Da questa esperienza si sono sviluppate diverse reti che andranno poi a formare internet, ma soprattutto unix  è stata la sorgente del’ “open source moviment” tentativo di tenere aperti i codici software. Ai tentativi di privatizzare unix, si è proposto un sistema GNU di tipologia copyleft in cui il codice può essere utilizzato liberamente ma è necessario immettere sulla rete  il codice migliorato.
Mettendo in pratica questo principio nel 1991 Linus Torvalds ha sviluppato un nuovo sistema operativo basato su UNIX chiamato Linux distribuendolo gratuitamente su internet e chiedendo agli utenti di migliorarlo e pubblicare in rete i miglioramenti prodotti.

Ciò che ha permesso a internet di abbracciare il globo è stata l’invenzione del World Wide Web, applicazione per la condivisione di file e dati sviluppata nel 1990 da Tim Berners-Lee al Cern di Ginevra. Il software sarà in grado di recuperare e distribuire informazioni da/a qualunque computer collegato via internet attraverso il protocolli: http, Html; Uri.
Vari hacker nel mondo si sono operati per sviluppare i propri browser: nel 1993 si propone il primo sistema operativo con interfaccia grafica avanzata, Mosaic, che cambierà poi il nome in Netscape Navigator. Dopo il successo di netscape anche microsoft sente il bisogno di sviluppare un proprio browser nel 1995 Internet Explorer viene introdotto nel pacchetto Windows 95. Nello stesso anno viene progettato Java, un linguaggio di programmazione che permette ai computer di far girare programmi scaricati in sicurezza da Internet, il software è scaricabile liberamente e Netscape lo includerà nel suo browser. Nel 1998 per contrastare la concorrenza di Microsoft, Netscape immette in rete i codici di Navigator.

di Asia Marta Muci
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.