Skip to content

Struttura e caratteristiche dello Zivilgesetzbuch (ZGB)

Huber, pur conoscendo i modello pandettistici, era spinto verso il ramo germanistico della Scuola storica.
Ne è scaturito un codice che rifiuta il modello del BGB nei suoi aspetti romanistica ed eccessivamente dotti.
Nello ZGB non è presente una parte generale, ma una breve introduzione di 10 paragrafi.
Lo ZGB risulta composto, oltre cha dell’introduzione da 4 libri: Diritto delle Persone; Diritto di Famiglia; Diritto delle Successioni; Diritti Reali.
Ad essi si aggiunge, come quinto libro, ma formalmente separato, l’OR.
Tra le caratteristiche peculiari dello ZGB vi è la “deliberata incompletezza”.
Il codice svizzero infatti, diversamente dal BGB, non va oltre la delineazione di tratti salienti di ciascun istituto giuridico.
Sta al giudice, sulla base di un’attenta valutazione del caso concreto, elaborare la regola da applicare seguendo le linee tracciate dal codice (1600 paragrafi lo ZGB, a fronte dei 2385 piuttosto estesi del BGB).
Come e più della codificazione tedesca, lo ZGB fa leva su clausole generali, ma, diversamente dall’impostazione tedesca, il legislatore svizzero attribuisce espressamente un ruolo centrale alla giurisprudenza che è chiamata a svolgere una decisiva funzione di integrazione del diritto codicistico.
Lo ZGB inaugura una nuova impostazione antidogmatica e antipositivistica del rapporto fra giudice e legislatore.

di Stefano Civitelli
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.