Skip to content

Trattamento dell'osteoporosi

Solitamente il paziente si reca dal fisioterapista quando accusa molto dolore e i suoi movimenti articolari sono limitati.
La mobilizzazione va iniziata dopo autorizzazione medica e controllo radiografico.

Nella terapia riabilitativa gli obbiettivi del trattamento saranno:
- alleviare il dolore
- recuperare la motilità articolare
- trattare le retrazioni muscolari
- prevenire le complicanze

Quindi si procede con:
- termoterapia
- magnetoterapia
- massaggio molto leggero per ridurre le contratture muscolari
- mobilizzazione attiva-assistita e attiva
- per la mobilizzazione del tronco: esercizi in estensione attiva per un rinforzo dei muscoli paravertebrali (importanti nell’estensione attiva della colonna) che attenuano le sollecitazioni flessorie che agiscono sul rachide in senso deformante
- lavoro dei vari gruppi muscolari ( i movimenti devono essere lenti e controllati; cominciare lentamente con un graduale incremento negli esercizi)
- esercizi posturali il cui scopo è migliorare l’equilibrio statico e dinamico in previsione di diminuire il rischio di cadute e fratture
- esercizi ginnici in acqua
- ginnastica respiratoria
- ripristino dell’indipendenza del paziente
- rieducazione al movimento: insegnare al paziente a stare seduto, in piedi, a camminare, ad alzarsi e curvarsi con cautela
 
Sarà utile inoltre consigliare:
- massima riduzione dei periodi di immobilizzazione post-traumatica, post-operatoria o durante le malattie
- evitare l’uso di pesi che potrebbero danneggiare i dischi intervertebrali
- determinati accorgimenti per la prevenzione delle cadute: suola anti-scivolo per le scarpe; stuoie antiscivolo sotto i tappeti; equipaggiare la vasca, la doccia e i servizi igienici con corrimano; luci notturne nei bagni e corridoi; corrimano nelle scale; alzarsi con cautela dalla posizione supina
- utilizzo di un bastone soprattutto nei soggetti anziani con alterazioni della sensibilità propriocettiva
di Stefania Corrai
Valuta questo appunto:

Continua a leggere:

Altri appunti correlati:

Per approfondire questo argomento, consulta le Tesi:

Puoi scaricare gratuitamente questo appunto in versione integrale.