Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il problema della traduzione nel doppiaggio cinematografico in Italia

Tesi di Laurea

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Marco Cevoli Contatta »

Composta da 303 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 36967 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 68 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.

 

 

L'indice di questa tesi è scaricabile in PDF gratuitamente.
Per scaricare il file PDF è necessario essere iscritto a Tesionline. L'iscrizione non comporta alcun costo. Mostra/Nascondi contenuto.

<br/><b>INTRODUZIONE</b> <br/> <br/><b>CAPITOLO 1 LA TECNICA DEL DOPPIAGGIO</b> <br/> 1.1. Definizione di doppiaggio e premesse terminologiche<br/> 1.2. Il doppiaggio come fase del processo produttivo<br/> 1.3. La traduzione dei film nei diversi Paesi<br/> <br/><b>CAPITOLO 2 BREVE STORIA DEL DOPPIAGGIO</b> <br/> 2.1. L'avvento del sonoro<br/> 2.2. Il dibattito teorico<br/> 2.3. Conseguenze linguistiche del sonoro<br/> 2.4. Il sonoro in Italia<br/> 2.4.1. Dall'avvento del sonoro alle leggi autarchiche<br/> 2.4.2. L'introduzione del doppiaggio<br/> 2.4.3. L'et&agrave; d'oro del doppiaggio<br/> 2.4.4. Il monopolio<br/> 2.4.5. La situazione nel dopoguerra<br/> 2.4.6. Il dibattito sulla postsincronizzazione<br/> 2.4.7. La stagione degli scioperi<br/> 2.4.8. La situazione attuale<br/> <br/><b>CAPITOLO 3 LA TRADUZIONE CINEMATOGRAFICA</b> <br/> 3.1. Sintesi delle precedenti ricerche<br/> 3.2. Traduzione e traduzione cinematografica<br/> 3.3. Il copione come testo di una traduzione<br/> 3.4. Il processo traduttivo nel doppiaggio<br/> 3.4.1. La traduzione letterale<br/> 3.4.2. L'adattamento dei dialoghi<br/> 3.5. Condizioni di equivalenza nel doppiaggio<br/> 3.6. Gerarchizzazione dei livelli di equivalenza<br/> 3.7. Livello di equivalenza: sincronia<br/> 3.7.1. Sincronie ottico-visive<br/> 3.7.2. Sincronie audio-acustiche<br/> 3.8. Livello di equivalenza: senso del testo<br/> 3.9. Livello di equivalenza: funzione testuale<br/> 3.10. Vantaggi di un approccio pragmatico alla traduzione<br/> <br/><b>CAPITOLO 4 ANALISI DEL FILM CRIMINI E MISFATTI</b> <br/> 4.1. Il cinema di Woody Allen<br/> 4.2. Sinossi del film<br/> 4.3. Particolarit&agrave; del doppiaggio dei film di Woody Allen<br/> 4.4. Analisi<br/> 4.4.1. Sincronia labiale<br/> 4.4.2. Sincronia sillabica e isocronia<br/> 4.4.3. Sincronia referenziale<br/> 4.4.4. Scelta delle voci<br/> 4.4.5. Anglicismi<br/> 4.4.6. Riferimenti culturali<br/> 4.4.7. Senso del testo<br/> 4.4.8. Funzione testuale<br/> <br/><b>CONCLUSIONI</b> <br/> <br/><b>BIBLIOGRAFIA</b> <br/> I. Doppiaggio<br/> II. Linguistica, semiotica e teoria della traduzione<br/> III. Storia e teoria del cinema<br/> IV. Filmografia di Woody Allen<br/> <br>APPENDICE - Intervista a Gianni G. Galassi<br/>

Indice della Tesi di Marco Cevoli

Indice della tesi: Il problema della traduzione nel doppiaggio cinematografico in Italia, Pagina 1