Skip to content

Definizione di Phantoman

...Delineandosi un futuro incerto e negativo, iniziò a serpeggiare, anche in America, quello che Silvano Arieti, nel suo libro “ Il sé intrapsichico”, definisce Angoscia Psiconevrotica,ossia:-“ il timore non tanto verso un pericolo immediato, ma connesso con l’aspettativa del pericolo, ossia con qualcosa che potrebbe o non potrebbe verificarsi in un futuro prossimo o remoto” 31.
Tale inquietudine, evidentemente, attaccò pure l’ eroe che, ad un certo punto, smise di essere biondo, immaturo e divinità. Indotto da varie turbe psichiche, generate dalla rabbia, dalla voglia di vendetta e dalla paura, entrò dentro una tuta viola ( rossa in Italia), facendosi chiamare Phantom (in Italia, L’Uomo Mascherato). Questo nuovo essere, scivolando nell’ ombra, sfrutta le proprie doti atletiche e di giustiziere per difendere gli inermi dalla prepotenza e dalla malvagità.
In questo fumetto, creato da Lee Falk e pubblicato sulle pagine del New York American Journal, a partire dal 17 febbraio 1936, il personaggio è consapevole che il proprio potere è derivato da un trauma infantile, represso nella sua mente, eppure che la maschera è un rifugio, ove può difendersi dalle varie paure, consce o inconsce, che assiduamente lo tormenteranno.

di Maria Chiara Lazzaroni

Visita la sua tesi » L'animo espressionista del supereroe americano