Skip to content

Definizione di Catex

Il "Catastrophe Risk Exchange" è un mercato elettronico specializzato nel trasferimento dei rischi catastrofali.
Questo sistema è nato nel 1996 ed è gestito da una società privata con sede a New York che opera come intermediario riassicurativo.
Lo scopo principale di questo contratto è quello di realizzare la chiusura dei contratti di riassicurazione tra operatori assicurativi in modo più efficiente, grazie ad una standardizzazione delle transazioni e a metodi trasparenti di quotazione dei rischi.
Possono partecipare al mercato assicuratori, riassicuratori, brokers e imprese non assicurative tramite captive.
Le transazioni concluse al Catex sono di due tipi:

- Risk-for-premium: si tratta di un normale contratto riassicurativo, con il quale si ottiene copertura per un’esposizione contro il pagamento di un premio;
- Risk-for-Risk: si tratta di un’operazione di swap, con la quale due soggetti si garantiscono una copertura reciproca per le rispettive esposizioni.

La seconda tipologia di operazione è la più caratteristica del Catex. Con questo contratto una controparte si impegna a coprire una data esposizione della controparte in una determinata regione, mentre quest’ultima assume un’esposizione della prima rispetto a un rischio differente per tipo o per zona geografica.
L’operazione è conveniente per entrambe le parti se i valori attuariali delle esposizioni cambiate sono simili. In questo caso, ognuna delle parti paga un premio implicito esattamente pari alla perdita attesa di ciò che cede, ossia il premio puro dell’esposizione, con un conseguente risparmio in termini di oneri amministrativi e di margini di profitto, usualmente inclusi nel premio.
Affinché l’operazione sia efficace occorre che vi sia una bassa correlazione tra le esposizioni scambiate e che queste si integrino bene nei rispettivi portafogli di esposizioni, aumentandone il grado di diversificazione rispetto alle zone geografiche o ai livelli di rischio.
Il Catex garantisce l’anonimato dei soggetti partecipanti, predispone contratti standard ed è un mercato interamente elettronico; i sottoscrittori ricevono un collegamento on-line via Internet, basato su un sistema di posta elettronica.
Questo mercato non possiede una clearing house, svolge esclusivamente una funzione di intermediazione e non si assume nessuna responsabilità per l’eventuale inadempimento delle proprie obbligazioni da parte dei sottoscrittori.

I vantaggi potenziali del Catex sono:
a) I costi delle copertura sono inferiori rispetto alle normali coperture riassicurative;
b) Vi è la possibilità di migliorare il proprio portafoglio di attività, aumentando il grado di diversificazione;
c) Vi è la possibilità di facile accesso da parte di imprese non assicurative che dispongono di una captive.

Gli svantaggi principali sono:
a) a differenza delle opzioni del Cbot, il Catex non determina alcun aumento della capacità del settore assicurativo;
b) con uno swap risk-for-risk non aumenta la capacità dell’riassicurato, a differenza di quanto avviene con un normale contratto di riassicurazione;
c) esiste un rischio di default e una possibile litigiosità per la definizione dei pagamenti.
Il Catex può essere visto come uno strumento per rendere più efficiente il mercato della riassicurazione e più flessibile e meno costosa per gli assicuratori la diversificazione dei propri portafogli.

di Alice Sozzi

Valuta questa definizione: