Skip to content

Definizione di Concorrenza perfetta

E' un mercato che soddisfa le cinque condizioni:
- molteplicità di consumatori e di imprese produttrici in modo che nessuno fra loro possa avere una reale influenza sulla determinazione dei prezzi;
- omogeneità del prodotto;
- trasparenza del mercato, cioè libera circolazione delle informazioni tali da permettere al consumatore di scegliere con cognizione di causa;
- libertà di ingresso di nuove imprese nel mercato, sia per l’assenza di ostacoli legislativi, sia di ostacoli economici;
- dimensione delle imprese a livello medio-piccolo e sostanzialmente simili (se ci fossero grandi imprese queste influenzerebbero troppo sul mercato).
Dunque, il prezzo è un valore dato dal mercato e l’equilibrio dell’impresa si ha quando la produzione si estende fino al punto in cui il costo marginale è uguale al prezzo di vendita (MC=P). Infatti, finché il prezzo è superiore al MC vuol dire che per ogni unità aggiuntiva di prodotto esiste un guadagno via via decrescente che va ad aggiungersi al guadagno complessivo.

di Claudia Di Iorio

Valuta questa definizione: