Skip to content

Definizione di Fandom

Sostantivo anglossassone derivato dall’unione di ‘fan’ e del suffisso ‘dom’, in analogia con la parola king-dom (regno), stante a significare letteralmente ‘regno del fan’. Secondo alcune meno accreditate teorie il termine potrebbe derivare dall’unione di fan e domain (dominio), significando letteralmente ‘dominio del fan’.
Il termine è apparso negli Stati Uniti intorno agli anni 30 e dopo una prima fase di patologizzazione del fenomeno, dagli anni ’90 è diventato oggetto di studio in letteratura, sociologia e psicologia.
Il termine è usato in due modi. Nella prima accezione descrive la comunità dei fan che si raccoglie intorno ad uno stesso interesse comune, sia esso un fenomeno culturale o un hobby.
La seconda accezione del termine, fattasi strada recentemente, descrive una peculiare modalità fruitiva, ripetuta, intensa ed appassionata, di un testo mediale di culto (televisivo o cinematografico). La fruizione di fandom presuppone delle attività immersive quali produzioni da parte dei fan di testualità secondarie rispetto alla testualità di culto come fan-art e fan-fiction.
Contributi autorevoli sul fandom televisivo, soprattutto relativo a serie americane, sono stati prodotti da Henry Jenkins, Matt Hills e Massimo Scaglioni.

di Morena Mancinelli

Visita la sua tesi » Il culto televisivo: il caso di Lost e del suo fandom