Skip to content

Definizione di bullismo cyberbullismo

Il bullismo è un fenomeno oggi molto diffuso non solo nelle scuole, ma anche in internet;il termine inglese “ Cyberbulling” (“bullismo elettronico” o “bullismo in internet” ) indica l’ utilizzo di informazioni elettroniche e dispositivi di comunicazione, come ad esempio la posta elettronica, la messaggistica istantanea, i blogs, i messaggi di testo quali SMS o MMS, l’ uso di siti web con contenuti diffamatori per effettuare azioni di bullismo o molestare in qualche modo una persona o un gruppo attraverso attacchi personali o con altre modalità.
Noti come griefer ( guastafeste), snert ( Snott – Nosed Egostical Rude Teeneger, ovvero “ adolescente moccioso maleducato ed egoista “), cheese player ( sfruttatore di bug dei videogiochi), twink ( seccatore), o più semplicemente cyberbulli adottano azioni aventi le finalità di :
offendere : inveire contro qualcuno usando messaggi elettronici con linguaggio offensivo e volgare;
diffamare : denigrare con pettegolezzi allo scopo di rovinare
l’ immagine o la reputazione di una persona o di rompere legami di amicizia;
appropriarsi di identità altrui : penetrare nel sito di una persona e scrivere o mandare messaggi a nome suo con lo scopo di metterla in cattiva luce o rovinare le sue amicizie;
diffondere informazioni riservate : svelare o scoprire con l’ inganno i segreti di qualcuno, divulgare informazioni imbarazzanti, oppure diffondere tramite internet o tramite cellulari, immagini intime o a contenuto sessuale;
escludere : escludere intenzionalmente qualcuno da un gruppo on – line, come ad esempio una “ lista amici”;
perseguitare : perseguitare intenzionalmente qualcuno mandandogli ripetutamente messaggi minacciosi o che possano fargli temere pericoli per la propria incolumità;
happy slapping : il termine indica la ripresa (con videotelefonino, macchina fotografica o video camera) di scene violente al fine di mostrarle ad amici o diffonderle .

di Ilaria Zolfaccio

Visita la sua tesi » Il bullismo e le sue nuove forme: il cyberbullismo