Skip to content

Definizione di Assessment Center

Usato per la prima volta in Germania durante la Prima Guerra Mondiale, nasce come strumento di rilevazione della capacità di leadership e attitudine al comando in ambito militare: in quell’occasione, infatti, accanto ai test attitudinali e di personalità, furono affiancate anche delle prove pratiche, aventi lo scopo di mettere alla prova i giovani ufficiali che avrebbero assunto delle posizioni di comando.
Il primo utilizzo civile risale, invece, agli anni ’40, in Inghilterra, per la selezione di impiegati amministrativi del servizio stranieri. In azienda venne utilizzato per la prima volta dall’americana AT&T per una valutazione interna, quindi, come uno strumento di valutazione del potenziale di sviluppo professionale e manageriale di persone interne all’organizzazione.

L’AC ha ormai una diffusione molto vasta nel contesto industriale occidentale, giocando un ruolo sempre più importante nella gestione delle risorse umane: questo metodo descrive sicuramente bene il modo in cui la psicologia del lavoro moderna risponde alle esigenze di assicurare un’accettabile corrispondenza tra le caratteristiche individuali da un lato e le esigenze dell’azienda dall’altro.
Nel mondo del lavoro attuale la valutazione è un’esigenza espressa dalle risorse stesse che operano nelle organizzazioni, che richiedono in modo sempre più sistematico di avere un riscontro, valido e professionale, dei loro comportamenti e delle loro prospettive.

di Michela De Grossi

Visita la sua tesi » L'Assessment Center nei processi di selezione e di valutazione