Skip to content

Definizione di Teoria del complotto massonico

Tesi che accusava i massoni di aver cospirato per favorire lo scoppio della Rivoluzione francese, abbattere il regime monarchico e instaurare la repubblica. La teoria complottista venne prodotta a partire dal 1794, ad opera di alcuni autori controrivoluzionari, come l’abate Augustin Barruel; tra gli accusati spiccavano nomi illustri dell’illuminismo massonico, ma erano gli Illuminati di Baviera ad essere imputati di aver effettivamente tradotto, dalla regione tedesca in Francia, il progetto rivoluzionario.

di Davide Simonelli

Visita la sua tesi » Ricerche storiografiche sul ruolo della massoneria nella Rivoluzione francese