Skip to content

Definizione di Licensing

Un tipo di accordo basato sulla stipulazione di contratti con cui un individuo o un'organizzazione cede ad altri individui od organizzazioni un determinato diritto in cambio di un compenso affinché possano trarre benefici economici dall'utilizzo di tale diritto. Un contratto di licensing può riguardare ad esempio l'utilizzo di un marchio commerciale, lo sfruttamento di un diritto di copyright o l'utilizzo di tecnologie di proprietà del concedente e quindi anche della conoscenza su cui sono basate.
Il principale vantaggio per il licenziatario è quello di poter ottenere la tecnologia e la conoscenza di cui ha bisogno in tempi notevolmente più brevi e con costi molto meno elevati rispetto a quelli necessari se si scegliesse di svilupparle autonomamente. Oltretutto lo sviluppo di una qualsiasi innovazione rappresenta un rischio per l'impresa, che potrebbe non vedere ripagati dal successo gli sforzi economici sostenuti per crearla. Acquisendola in licenza, invece, si ha la consapevolezza di munirsi di una tecnologia già sperimentata e collaudata anche sotto il profilo commerciale e, dunque, poco rischiosa. Altro aspetto rilevante consiste nel trasferimento di conoscenza che avviene con l'utilizzo prolungato nel tempo della tecnologia altrui: l'impresa ha la possibilità di acquisire una conoscenza tale da poter successivamente sviluppare internamente una propria tecnologia.
Dal punto di vista del concedente, oltre al compenso monetario corrisposto dal licenziatario, vi è il vantaggio di poter diffondere la propria tecnologia in più mercati ed in tempi relativamente brevi, mantenendo il controllo sulle modalità di utilizzo da parte del licenziatario e garantendosi introiti regolari e a basso rischio.

di Andrea De Mitri

Visita la sua tesi » Knowledge Management: come creare conoscenza competitiva