Skip to content

Definizione di D.M. 28/10/2005 Sicurezza nelle gallerie ferroviarie

Questo decreto tratta della sicurezza nelle gallerie ferroviarie e definisce gli standard di sicurezza che devono essere garantiti all'interno di tutte le gallerie ferroviarie.
Esso si propone lo scopo di assicurare un livello adeguato di sicurezza, mediante l'adozione di misure di prevenzione e protezione, atte alla riduzione di situazioni critiche che possano mettere in pericolo la vita umana, l'ambiente e gli impianti della galleria, nonché mirate alla limitazione delle conseguenze in caso di incidente.
A tal fine le gallerie ferroviarie devono essere progettate, costruite, sottoposte a manutenzione e tenute in esercizio in maniera tale da assicurare adeguati livelli di sicurezza tanto agli utenti quanto ai lavoratori e agli incaricati delle operazioni di soccorso.
In questo decreto viene anche presentata una metodologia per l'effettuazione della “analisi del rischio”, evidenziandone l'importanza non solo come strumento di verifica dell'accettabilità del rischio, ma anche come strumento di progetto. L’analisi del rischio è cioè finalizzata alla valutazione delle misure necessarie al raggiungimento degli obiettivi di sicurezza stabiliti dal decreto e ad una corretta pianificazione e programmazione delle risorse impiegate.
Il decreto si applica a tutte le gallerie ferroviarie di lunghezza superiore a 1000 metri, siano esse già in esercizio, in fase di costruzione o allo stato di progettazione. Per quanto riguarda invece le gallerie di lunghezza compresa tra 500 e 1000 metri, queste devono presentare i requisiti minimi previsti nell'allegato II del presente decreto.
Il decreto non si applica invece alle metropolitane e alle stazioni o fermate ferroviarie in sotterraneo.

di Alice Quaglia

Visita la sua tesi » Analisi degli effetti di un incendio in galleria tramite l'utilizzazione di un software specifico