Cronologia

Cerca nel database degli eventi: Ricerca libera | Cerca per anno

gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31

Una nuova Costituzione jugoslava

13 gennaio 1953

In Jugoslavia viene approvata una Legge di revisione costituzionale la quale, per la sua ampiezza e organizzazione, diviene la II Costituzione federale. Costituita di 115 articoli, pur conservando ancora in vita una parte del testo costituzionale del 1946 istituisce, accanto agli organi rappresentativi delle comunità socio politiche dei vari livelli, i Consigli dei produttori formati da rappresentanti eletti dai cittadini operanti nei diversi settori economici.
Alle sei Repubbliche componenti la Federazione è concesso un maggior controllo sui propri affari interni, e solo settori essenziali quali la difesa, la sicurezza e la politica estera rimangono di competenza del governo centrale. Esse ottengono il diritto di elaborare proprie leggi costituzionali, ma dalla Costituzione scompare la clausola del diritto all'autodeterminazione e alla secessione, seguito poi dall'abolizione delle regioni autonome, essendo prevalsa l'idea che il sistema autogestito costituiva una tale forza integrante da superare le diversità etniche del paese.

Tra parentesi è indicato il numero di tesi correlate



Evento precedente

L'ONU apre all'OLP
  Evento successivo

De Gaulle pone il veto all'ingresso del Regno Unito nella Cee