Cronologia

Cerca nel database degli eventi: Ricerca libera | Cerca per anno

gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28

Il congresso del Partito d'Azione

4 febbraio - 8 febbraio 1946

Si svolge al teatro Italia di Roma il congresso del Partito d'Azione. Gli indirizzi politici si rivelano tre: vi è la sinistra di Lussu, sostanzialmente alleata alla più marginale corrente liberalsocialista di Calogero e Codignola, che vede nel PdA il vero partito di un rinnovato socialismo italiano, autonomo e libero da condizionamenti da parte dei comunisti; vi è la corrente della destra liberaldemocratica, guidata da La Malfa e vicina alle posizioni di Parri, più orientata verso l'esigenza di spostare su posizioni più moderate il PdA, per liberarlo da qualunque elemento socialisteggiante e raccogliere così il consenso di quella borghesia illuminata che non si ritrova né con i cattolici e i qualunquisti, né con una sinistra troppo legata, direttamente o indirettamente, al regime stalinista. Tra queste due correnti diametralmente opposte si trovano le ambizioni dei "nordisti" guidati da Lombardi e Foa, convinti della necessità di rendere maggioritario il centro del partito e dare compattezza e omogeneità alla sua direzione politica, ridimensionando la forza contrattuale delle ali del partito.

Tra parentesi è indicato il numero di tesi correlate



Evento precedente

Il primo Carosello
  Evento successivo

Il tramonto dell'usa e getta