Cronologia

Cerca nel database degli eventi: Ricerca libera | Cerca per anno

gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30

La Legge quadro sui trasporti pubblici locali

10 aprile 1981

La "Legge quadro per l'ordinamento, la ristrutturazione e il potenziamento dei trasporti pubblici locali" avvia la prima vera riforma del settore in Italia, individuando nella Regione l'unico interlocutore per le funzioni amministrative in materia di trasporti intraregionali. La legge, inoltre, innova sostanzialmente il sistema di finanziamento del settore, seguendo non più il criterio di ripiano "automatico" dei disavanzi, ma fissando l'entità del ripiano in riferimento ad alcuni parametri, quali il costo economico standardizzato, le tariffe, i presunti ricavi da traffico, ecc.
La principale caratteristica di questo testo normativo è rappresentata dall'assunzione di una parte degli oneri finanziari delle aziende di trasporto pubblico locale a carico del bilancio dello Stato, previa la costituzione di un Fondo nazionale per il ripiano dei disavanzi (FNT), i cui stanziamenti, determinati annualmente in sede di Legge finanziaria, vengono ripartiti fra le Regioni e da queste erogate alle aziende stesse.

Tra parentesi è indicato il numero di tesi correlate



Evento precedente

A Battipaglia la polizia spara sui manifestanti
  Evento successivo

Lo scandalo Montesi