Cronologia

Cerca nel database degli eventi: Ricerca libera | Cerca per anno

gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30

De Gaulle Presidente del Consiglio

1 giugno 1958

De Gaulle si presenta all'Assemblea nazionale, dopo essersi assicurato la maggioranza, per ottenere la regolare investitura a Presidente del Consiglio. Dopo un breve intervento, ascoltato in silenzio, raggiunge il suo albergo in attesa del risultato della votazione. L'esito è deludente, perché il generale ottiene una maggioranza di soli 320 voti contro 224. Il nuovo Governo de Gaulle non è quello ideale per il nuovo Presidente del Consiglio, perché vi avrebbe voluto un nordafricano musulmano e un sindacalista, ma il poco tempo a disposizione lo ha costretto a rinunciarvi. Inoltre, molti ministri sono nomi noti della Quarta Repubblica, come Mollet, Pinay, Pflimlin, come a sottolinearne la continuità. Altri sono funzionari pubblici, con il compito di eseguire fedelmente gli ordini del generale. Ad Algeri il nuovo Governo non piace perché nessun incarico è stato attribuito a Salan, Massu o Delbecque. E' una replica dell'agosto 1944, quando de Gaulle ha immediatamente ripudiato la Resistenza, che pure ha contribuito a portarlo al potere.

Tra parentesi è indicato il numero di tesi correlate



Evento precedente

La strage di Peteano
  Evento successivo

Repubblica o monarchia?