Cronologia

Cerca nel database degli eventi: Ricerca libera | Cerca per anno

gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30

De Gaulle pronuncia il Discorso di Bayeux

16 giugno 1946

Il generale de Gaulle, scegliendo il momento e il posto più scenografici, nel giorno del secondo anniversario del suo ritorno dall'esilio, a Bayeux, dove ha pronunciato il suo primo discorso, esponendo le sue idee sulla futura Costituzione, propone un'assemblea eletta direttamente per suffragio universale, e una seconda camera di controllo, con membri eletti per la maggior parte dai consigli regionali e comunali, ma anche scelti da diverse organizzazioni investite di un ruolo importante nella vita della nazione. Il potere esecutivo toccherà al presidente, eletto da un collegio formato da membri di entrambe le camere, oltre a rappresentanti esterni. Nel discorso di Bayeux non si può leggere nulla di rivoluzionario, e neppure bonapartista, ma sulla stampa è immediatamente attaccato come un affronto alla democrazia. Il generale ha intuito che l'età dell'egemonia parlamentare, soprattutto del "parlamentarismo integrale", sta esaurendosi, forse aprendo con le sue iniziative le porte all'età "post-parlamentare".

Tra parentesi è indicato il numero di tesi correlate



Evento precedente

Inter-Genoa: crolla la tribuna durante la partita-scudetto
  Evento successivo

Il Consiglio Europeo si riunisce ad Amsterdam