Cronologia

Cerca nel database degli eventi: Ricerca libera | Cerca per anno

gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30

Torna il Tribunale della Rota della Nunziatura Apostolica

7 aprile 1947

Papa Pio XII pone la propria firma sotto il Motu Proprio "Apostolico Hispaniarum Nuntio", che ristabilisce in Spagna il Tribunale della Rota della Nunziatura Apostolica. Tale documento consente al Nunzio Apostolico di tornare a godere di antichi privilegi soppressi durante il periodo repubblicano. Fin dal XVI secolo, infatti, i Nunzi spagnoli acquisirono speciali diritti nel campo giudiziario, potendo esercitare una facoltà giudicante nelle cause ecclesiastiche che sorgevano all'interno dei territori soggetti alla Corona.
Le ragioni di questa autonomia in materia processuale ecclesiastica andavano ricercate alcune volte nel puro cattolicesimo della Spagna, altre nella sua peculiare situazione geografica, appartata rispetto al centro della cristianità, altre invece erano politiche. L'origine di questo Tribunale si trovava nel desiderio dei vescovi spagnoli di evitare le spese eccessive, nonché la lunghezza delle cause, che derivavano dall'inoltrare l'appello a Roma: i vescovi spagnoli, pertanto, chiesero un giudice permanente, nominato dal Papa e residente nella Corte.

Tra parentesi è indicato il numero di tesi correlate



Evento precedente

Lanciato Early Bird, primo satellite commerciale per le tlc
  Evento successivo

Referendum sull'Algeria: vince de Gaulle