Cronologia

Cerca nel database degli eventi: Ricerca libera | Cerca per anno

gennaio febbraio marzo aprile maggio giugno luglio agosto settembre ottobre novembre dicembre
01 02 03 04 05 06 07 08 09 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30

Uccisi i capi di Izzadim al-Kassam

10 settembre 1998

Mentre il mediatore americano Dennis Ross tenta di rilanciare i negoziati di pace, le teste di cuoio israeliane uccidono in Cisgiordania i massimi capi del braccio militare di Hamas, Izzadim al-Kassam; un'azione lampo che spinge il leader di Hamas, lo sceicco paraplegico Ahmed Yassin, che risiede a Gaza, a lanciare un infuocato appello alla vendetta e alla «violenza senza fine contro il diavolo sionista».
Tutti concordano sul fatto che l'azione israeliana taglia il vertice di Izzadim al-Kassam in quanto ha colpito i due fratelli Imad e Adel Awadallah. La decapitazione del vertice della centrale terroristica fa esplodere il conflitto tra la dirigenza interna di Hamas a Gaza e la dirigenza esterna presente ad Amman e Damasco.

Tra parentesi è indicato il numero di tesi correlate



Evento precedente

La Convenzione di Berna sul diritto d'autore
  Evento successivo

Pinochet prende il potere