Skip to content

Le nuove frontiere competitive dell'information technology: il caso Linux e Windows

Informazioni tesi

  Autore: Gianluca Olmo
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2004-05
  Università: Università degli Studi di Salerno
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia aziendale
  Relatore: Roberto Parente
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 109

Nello studio dei settori emergenti, l’innovazione riveste enorme importanza soprattutto a livello delle singole imprese, perché essa è fonte del loro vantaggio competitivo e del posizionamento interno. Definire una struttura di settore emergente precisa è impresa ardua. Si fa uso degli elementi più rappresentativi quali la tecnologia, la domanda e le barriere all’entrata.La tecnologia viene definita come l’insieme delle tecniche, delle procedure e dei compiti attraverso i quali si sviluppa l’attività di impresa o come il complesso degli strumenti e delle conoscenze che mediano tra input e output. In essa sorge poi anche la definizione stessa di innovazione tecnologica, intesa semplicemente come un’idea creativa tradotta in qualcosa di pratico o più complessamente come tutti quei cambiamenti che agiscono sull’impresa dal punto di vista delle tecnologie, che sono dovuti a seguito di azioni interne o esterne, e del cambiamento tecnologico come un processo cumulativo di piccoli miglioramenti interrotti da salti in avanti. Questi ultimi offrono forti miglioramenti nei rapporti tra prezzi e prestazioni di risultato rispetto alle tecnologie esistenti[…].L’ambiente competitivo dell’impresa è costituito dall’insieme di attori con i quali l’impresa stessa stabilisce interazioni “interne” o “esterne” nello svolgimento dell’attività economica. Il comportamento degli attori e la loro natura determina la condizione di un tale ambiente che sarà l’elemento di influenza nella realizzazione di possibili risultati. Esso risulterà così in una visione nuova, ovvero come l’insieme delle relazioni e degli attori che provvedono alla migliore realizzazione dell’attività economica, contrastando o favorendo lo svolgersi delle diverse componenti.Il secondo capitolo è dedicato all’analisi dell’evoluzione del settore informatico, inizialmente accennando sviluppi storici e poi puntando sul posizionamento delle imprese, sulle risorse e sugli standard da attuare. Raggiungere un posizionamento adeguato tramite la scelta di strategie, volte a realizzare la corrispondenza tra i punti di forza dell’impresa e le opportunità del mercato, puntando sia che alla capacità di posizionamento in funzione dei rivali e sia nell’identificazione di un gruppo di clienti, che si formano in funzione di un innovazione.Il terzo e il quarto capitolo sono dedicati all’analisi del caso pratico: Linux e Windows, la loro storia, la loro struttura, le differenze che sussistono nei due sistemi, il punto di vista delle aziende, l’importanza dell’information technology, la possibilità di utilizzo dell’uno o dell’altro sistema, quali sono i vantaggi e gli svantaggi, i costi di conversione e in generale i comportamenti nelle acquisizioni delle quote di mercato. Il confronto tra Windows e Linux è stato promotore di una straordinaria competitività nel settore dell’information technology, causando “scontri” tra utenti delle due corrispondenti fazioni. Diversi sono i prodotti, gli stili, i target e le filosofie. Windows si pone come pioniere della rivoluzione dei sistemi operativi, ed è semplicemente il promotore della diffusione dell’informatica, nelle case e negli uffici. Linux, invece, si è posto come rivale, second movers.Gli impatti economici della migrazione eventuale a Linux sono legati praticamente alla composizione di quattro categorie di costi: costi di acquisizione, costi di migrazione, costi di gestione, costi di supporto. I singoli costi non bastano a osservare la validità del cambiamento. La maggior parte del TCO dipende dai costi del personale tecnico e da quelli dei tempi di fermo. Inoltre, nel medio e nel lungo periodo le spese che incidono di più sono i costi relativi all'amministrazione e alla manutenzione dei sistemi. Passo successivo all’analisi dei costi, è l’analisi di come questi sistemi si prestano in un ambiente direttamente operativo come quello delle piccole e medie aziende, cioè i punta all’osservazione dei vantaggi e degli svantaggi che l’utilizzo di uno di questi sistemi comporta.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
3 Introduzione La tesi si propone di affrontare le problematiche legate alle evoluzioni competitive dei settori emergenti, puntando l’attenzione sul caso aziendale che riguarda l’avvento del software libero nel mondo dell’information technology e, più specificatamente, sull’importanza che esso riserva, dal punto di vista dei costi e dei vantaggi e svantaggi, nella gestione d’impresa. Si analizzerà, pertanto, il caso Linux, l’innovativo sistema operativo generato da Linus Torvalds, in contrapposizione a Windows, il sistema operativo per eccellenza che, grazie a Microsoft, ha posto le basi per lo sviluppo di un informatica adatta a tutti. L’elaborato è suddiviso in 4 capitoli. Nel primo capitolo si analizzano le caratteristiche dei settori emergenti, laddove per settore emergente si intende un settore ad alto tasso innovativo (hightech), evidenziando, gli elementi che sembrano caratterizzarli, quali la tecnologia, la domanda, e le barriere all’entrata. Si passa poi alla composizione e spiegazione dell’ambiente competitivo e delle interazioni presenti in esso. In merito a ciò si osservano le cinque forze competitive del Porter, e quindi l’importanza delle relazioni concorrenziali e ambientali dell’azienda. Il primo capitolo si conclude poi con la considerazione degli elementi fondamentali nella formulazione delle strategie.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

ambiente competitivo
aziende
base unix
costi di conversione
dati
descrizione windows
evoluzione del sistema di trasmissione
flessibilità
forze competitive
information technology
innovazioni tecnologiche
interfaccia
it
la migrazione
linux
r&s
ruolo del manager nei confronti del cambiamento
tco
vantaggio competitivo
windows

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi