Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Cirque du soleil, Cultura, Globalizzazione

Il Cirque du Soleil legato ad aspetti di cultura, microcultura, multiculturalismo, azione sociale e globalizzazione.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 Prefazione Il tratto più importante del concetto di cultura è il concetto di differenza, così indica Arjun Appadurai nel suo scritto “Modernità in polvere”. La qualità principale di differenza è il suo valore euristico che le consente di evidenziare punti di somiglianza e contrasto tra tutti i tipi di categorie: classi, generi, ruoli, gruppi e nazioni. 1 Ogni qualvolta indichiamo un concetto come dotato di una dimensione culturale, stiamo sottolineando l’idea di differenza situata in quel concetto. La differenza è una delle risorse del “ Cirque du Soleil”. Questo “fenomeno” culturale ed artistico è nato nel 1984 attorno ai sogni semplici di una banda di giovani amuseurs pubblici, con l’intento di viaggiare divertire e divertirsi. In seguito ha riunito un numero sempre maggiore di persone esplorando nuovi orizzonti. Nell’anno di fondazione 73 persone hanno lavorato per allestire il primo spettacolo. Oggi l’organizzazione ha oltre 2500 impiegati. L’età media degli impiegati è di circa 34 anni. 2 Gli spettacoli del “Cirque du Soleil” portano per il mondo artisti provenienti da quindici Paesi diversi. L’apporto di differenti etnie rende il clima multiculturale. Nonostante la sede direttiva si trovi a Montreal nel Canada, la conoscenza modiale del “Cirque du Soleil lo porta ad essere definito il Circo del mondo. Poche connotazioni sono ormai riferite al classico circo, solo la pista circolare e i tendoni. Il circo del futuro 3 è uno spettacolo popolare e raffinato allo stesso tempo, rivolto agli adulti prima di tutto. E’ un intreccio continuo tra commedia dell’Arte, acrobazie, danza, con rimandi a Fellini e al teatro di Peter Brook. La cultura costituisce un archivio potenzialmente infinito di differenze che raccoglie i tratti distintivi dell’identità di gruppo e non la semplice estensione dell’idea primordiale di parentela. In riferimento a quest’argomentazione 1 Arjun Appadurai, Modernità in polvere p.28 2 Guy Laliberté , Fondateur et chef de la direction Cirque du Soleil, www.cirquedusoleil.com 3 Corriere della Sera, 04 aprile 2004

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze dell'Educazione

Autore: Francesco Cremonesi Contatta »

Composta da 37 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3720 click dal 13/11/2006.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.