Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Trame di Moda, Storia, Progettazione, Tecnologia e Innovazione dei prodotti tessili.

Presentazione Tesi:
Trame di Moda. “Storia, Progettazione, Tecnologia e Innovazione dei prodotti tessili”.

Trame di Moda, concentra in sé il valore di un viaggio guida attraverso gli innumerevoli e infiniti “fili del discorso” legati al prodotto tessile.
Le vicende delle materie tessili, della filatura, della tessitura, della nobilitazione, della tintura, della stampa, delle sostanze coloranti, della decorazione, unitamente ai mutamenti storico-economici, alle scoperte scientifiche, alla circolazione delle idee e dell’arte, costituirebbe da solo un campo interdisciplinare d’indagine inesauribile, come indicano il numero e la vastità degli argomenti interessati.
Durante questo percorso di ricerca e di scoperta, la difficoltà più rilevante è derivata dallo sforzo di concentrare e tracciare uno schema indicativo degli innumerevoli argomenti ad esso correlati.
La connotazione estetica e comunicativa del prodotto tessile ne indica la collocazione e la riconoscibilità nel mercato, ogni prodotto nuovo e innovativo si definisce, oltre che per il suo valore commerciale, anche per il suo messaggio culturale, ciò è documentato sia dallo svolgimento cronologico degli stili che hanno caratterizzato i momenti salienti della storia dei tessili, sia nell’immediato futuro, dal linguaggio innovativo capace di creare nuove regole espressive e di sviluppo.
Gli intrecci di questo fitto discorso, sono infiniti, come le varianti possibili create dal design tessile che si colloca a mezza via tra un’operazione culturale e un’operazione commerciale, la ricerca artistico-estetica, l’orientamento dei consumi, l’utilizzo di soluzioni sempre più sofisticate che riguardano sia le tecnologie che la gestione delle risorse, dalla progettazione dei tessuti fino alla loro distribuzione sul mercato e la regolamentazione di quest’ultimo.
Termini come biotecnologie, reti neutrali, sistemi esperti, ricorrono sempre più spesso nella letteratura tessile, a riprova della forte connessione con filoni di ricerca importanti e decisamente trasversali.
Questa opera si è proposta difatti di indagare la sequenza e la modalità inventiva, progettuale e operativa, che concorrono alla formazione di un prodotto tessile.

Nel capitolo1, La Storia, si è voluto tratteggiare il vasto panorama storico del tessile tramite l’esemplificazione di alcune produzioni caratteristiche di un contesto geografico, politico e artistico soprattutto italiano che partendo dagli albori storici della tessitura e della stampa, si snoda attraverso i secoli sino alla nascita del design e ai modi della sua diffusione.

Il capitolo 2, La progettazione tessile, si correda nell’analisi delle qualità comunicative della composizione del modulo, nel suo rapporto con lo spazio che lo contiene. Quindi si affronta la specificità del progetto di una superficie virtualmente illimitata e si evidenziano le trasformazioni che la distribuzione del colore apporta alla configurazione grafica.

Il capitolo 3, Le superfici tessili, indaga sulla composizione merceologica dei tessuti e la loro combinazione (materiali), l’intreccio e la costruzione del tessuto a telaio, a maglia e per coesionatura (superfici tessili), mentre le lavorazioni di finissaggio e nobilitazione completano il quadro complessivo delle operazioni produttive, capaci di generare l’illimitata varietà dei prodotti tessili.

Nel capitolo 4, L’innovazione tecnologica, l’attenzione è volta alla richiesta sempre più attuale da parte dell’industria di innovare, di investire in nuove tecnologie e di aprirsi all’internazionalizzazione dei mercati, un paragrafo è dedicato alla specificità della progettazione grafica con il sistema CAD (Computer Aided Design), quindi delle reali possibilità e limiti che questi sistemi rappresentano. L’innovazione del prodotto, del processo produttivo, la normazione nel settore tessile, il marketing della fibra così come i tessuti del futuro, ampliano ulteriormente la vastità degli argomenti correlati di questa vasta ricerca.

Chiude il capitolo un breve glossario-guida, utile alla migliore comprensione della terminologia tessile ed un elenco dei luoghi presso i quali è possibile approfondire gli argomenti trattati.

La scelta dell’argomento trattato, la stesura e l’organizzazione del discorso, sin dal principio sono stati influenzati sia dall’esperienza personale di studio e lavoro in questo settore, sia dallo sforzo di poter fornire l’indicazione di un metodo, per la raccolta sistematica delle informazioni, che possa costituire uno stimolo per trasformare le teorie progettuali del textile design, in modalità ideative ed operative, capace dunque di avvicinare la conoscenza del campo professionale a quello dell’insegnamento.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 Presentazione Tesi: Trame di Moda. “Storia, Progettazione, Tecnologia e Innovazione dei prodotti tessili”. Trame di Moda, concentra in sé il valore di un viaggio guida attraverso gli innumerevoli e infiniti “fili del discorso” legati al prodotto tessile. Le vicende delle materie tessili, della filatura, della tessitura, della nobilitazione, della tintura, della stampa, delle sostanze coloranti, della decorazione, unitamente ai mutamenti storico- economici, alle scoperte scientifiche, alla circolazione delle idee e dell’arte, costituirebbe da solo un campo interdisciplinare d’indagine inesauribile, come indicano il numero e la vastità degli argomenti interessati. Durante questo percorso di ricerca e di scoperta, la difficoltà più rilevante è derivata dallo sforzo di concentrare e tracciare uno schema indicativo degli innumerevoli argomenti ad esso correlati. La connotazione estetica e comunicativa del prodotto tessile ne indica la collocazione e la riconoscibilità nel mercato, ogni prodotto nuovo e innovativo si definisce, oltre che per il suo valore commerciale, anche per il suo messaggio culturale, ciò è documentato sia dallo svolgimento cronologico degli stili che hanno caratterizzato i momenti salienti della storia dei tessili, sia nell’immediato futuro, dal linguaggio innovativo capace di creare nuove regole espressive e di sviluppo. Gli intrecci di questo fitto discorso, sono infiniti, come le varianti possibili create dal design tessile che si colloca a mezza via tra un’operazione culturale e un’operazione commerciale, la ricerca artistico-estetica, l’orientamento dei consumi, l’utilizzo di soluzioni sempre più sofisticate che riguardano sia le tecnologie che la gestione delle risorse, dalla progettazione dei tessuti fino alla loro distribuzione sul mercato e la regolamentazione di quest’ultimo. Termini come biotecnologie, reti neutrali, sistemi esperti, ricorrono sempre più spesso nella letteratura tessile, a riprova della forte connessione con filoni di ricerca importanti e decisamente trasversali. Questa opera si è proposta difatti di indagare la sequenza e la modalità inventiva, progettuale e operativa, che concorrono alla formazione di un prodotto tessile. Nel capitolo1, La Storia, si è voluto tratteggiare il vasto panorama storico del tessile tramite l’esemplificazione di alcune produzioni caratteristiche di un contesto geografico, politico e artistico soprattutto italiano che partendo dagli albori storici della tessitura e della stampa, si snoda attraverso i secoli sino alla nascita del design e ai modi della sua diffusione. Il capitolo 2, La progettazione tessile, si correda nell’analisi delle qualità comunicative della composizione del modulo, nel suo rapporto con lo spazio che lo contiene. Quindi si affronta la specificità del progetto di una superficie virtualmente illimitata e si evidenziano le trasformazioni che la distribuzione del colore apporta alla configurazione grafica. Il capitolo 3, Le superfici tessili, indaga sulla composizione merceologica dei tessuti e la loro combinazione (materiali), l’intreccio e la costruzione del tessuto a telaio, a maglia e per coesionatura (superfici tessili), mentre le lavorazioni di finissaggio e nobilitazione completano il quadro complessivo delle operazioni produttive, capaci di generare l’illimitata varietà dei prodotti tessili. Nel capitolo 4, L’innovazione tecnologica, l’attenzione è volta alla richiesta sempre più attuale da parte dell’industria di innovare, di investire in nuove tecnologie e di aprirsi all’internazionalizzazione dei mercati, un paragrafo è dedicato alla specificità della progettazione grafica con il sistema CAD (Computer Aided Design), quindi delle reali possibilità e limiti che questi sistemi rappresentano. L’innovazione del prodotto, del processo

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Gianluca Pitton Contatta »

Composta da 205 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 13885 click dal 12/12/2006.

 

Consultata integralmente 11 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.