Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Revised Children's Manifest Anxiety Scale. Uno strumento per valutare l'ansia in soggetti di 8-12 anni.

Questa tesi si propone l’obiettivo di adattare alla nostra lingua la RCMAS e di verificarne l’attendibilità e la validità in soggetti di 8-12 anni.
Nel primo capitolo, dopo un breve excursus filosofico-esistenziale, vengono descritti in maniera sintetica e sommaria i punti principali dei contributi degli approcci psicodinamico, comportamentista, cognitivo e neurofisiologico seguiti dalla classificazione dei disturbi d’ansia, così come viene riportata dalla guida alla pratica clinica più diffusa e utilizzata in ambito psicodiagnostico: il DSM-IV (American Psychiatric Association, 1994).
Il secondo capitolo tratta dei vari modi utilizzati nella misurazione dell’ansia; vengono descritti alcuni risultati delle misurazioni fisiologiche, i metodi di monitoraggio e di automonitoraggio, le caratteristiche principali dei test psicologici e si chiude con una breve trattazione delle difficoltà nella misurazione dell’ansia in età evolutiva.
Nel terzo capitolo viene dettagliatamente descritta la Revised Children’s Manifest Anxiety Scale (RCMAS); vengono esposte le caratteristiche della scala e le ricerche che hanno permesso la verifica dell’attendibilità e della validità; sono inoltre riportate le ricerche che hanno studiato le relazioni fra la RCMAS e altri strumenti e quali sono stati i risultati del suo utilizzo in culture diverse da quella statunitense.
Nel quarto capitolo, infine, viene dettagliatamente descritto il lavoro sperimentale svolto per verificare l’attendibilità e la validità della versione italiana della RCMAS.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE. L’ansia è un’esperienza emotiva e comportamentale che in vari gradi ognuno di noi qualche volta ha provato. Anche se l’ansia in risposta ad una minaccia viene generalmente considerata come adattiva, in alcuni casi può risultare problematica e interferire nel funzionamento dell’individuo. Il livello di ansia del soggetto può essere talmente alto da impedirgli di prendere decisioni o fare azioni appropriate per risolvere il problema; in questo caso l’ansia diventa un problema clinico e richiede un intervento terapeutico professionale per essere risolto. I disturbi d’ansia tendono a svilupparsi fin dai primi anni di vita, di conseguenza risulta particolarmente importante riuscire ad individuare quei soggetti maggiormente a rischio il più precocemente possibile. A questo scopo numerosi autori hanno rivolto i loro sforzi nel predisporre una serie di strumenti che potessero far raggiungere questo obiettivo. Nel 1951, Taylor (1951) selezionò alcuni item del Minnesota Multiphasic Personality Inventory (MMPI; Hathaway e McKinley, 1942) per costruire la Manifest Anxiety Scale (MAS). Alcuni anni più tardi Castaneda, McCandless e Palermo (1956) riformulando gli item della MAS, rendendoli appropriati per i bambini, costruirono la Children’s Manifest Anxiety Scale (CMAS). A seguito di alcune critiche, nel 1978 Reynolds e Richmond (1978) decisero di modificare la CMAS sviluppando la Revised Children’s Manifest Anxiety Scale (RCMAS) che resta tutt’oggi uno degli strumenti più utilizzati negli Stati Uniti per misurare l’ansia nei soggetti di 6-19 anni. Questa tesi si propone l’obiettivo di adattare alla nostra lingua la RCMAS e di verificarne l’attendibilità e la validità in soggetti di 8-12 anni. Nel primo capitolo, dopo un breve excursus filosofico-esistenziale, vengono descritti in maniera sintetica e sommaria i punti principali dei contributi degli approcci psicodinamico, comportamentista, cognitivo e neurofisiologico seguiti dalla classificazione dei disturbi d’ansia, così come viene riportata dalla guida alla pratica clinica più diffusa e utilizzata in ambito psicodiagnostico: il DSM-IV (American Psychiatric Association, 1994).

Tesi di Laurea

Facoltà: Psicologia

Autore: Alessandro Faita Contatta »

Composta da 73 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3353 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.