Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

El “pacto” de Santoña - Guerra Civile nei Paesi Baschi e intervento italiano (marzo 1936 – agosto 1937)

EL “PACTO” DE SANTOÑA
Guerra Civile nei Paesi Baschi e intervento italiano (marzo 1936 – agosto 1937)

Mostra/Nascondi contenuto.
3 1. INTRODUZIONE La mia ricerca comincia nel settembre 1999, quando ho utilizzato una borsa ERASMUS a Bilbao. L’Università di Trieste mi dava la possibilità di frequentare l’Università dei Paesi Baschi e quindi partivo alla volta di una regione storica della Spagna settentrionale che abbraccia la sezione più orientale dei monti cantabrici, divisa tra Francia e Spagna, dove vive un popolo dalla lingua e dalle origini sconosciute. Fui immediatamente colpito da questa particolare e assolutamente originale cultura, un popolo che se pur ebbe una dominazione romana dal 58 a.c. anno di occupazione romana dei territori al nord della penisola iberica, non mutò le proprie tradizioni anche dopo aver ricevuto la cittadinanza romana. Questo orgoglio culturale mi fu subito evidente. Ho avuto la netta sensazione che il basco, uomo timido e di poche parole, sia fiero delle sue origini e che lo manifesti con uno spiccato senso nazionalista. Qui il concetto di nazionalismo è diverso dalla concezione nazionalista nel senso storico italiano, che ha avuto come sbocco l’imperialismo. Il popolo basco è un gruppo pacifico legato fin dalle origini alla pesca e all’agricoltura 1 . La tenacia di questa popolazione, da sempre orgogliosa delle proprie tradizioni, economicamente legata alle attività primarie inerenti lo sfruttamento dei territori boscosi, diventa la base per la nascita del regno Vascones nel 507 d.c. con capitale Pamplona. Il piccolo regno è continuamente minacciato dalle incursioni dei Mori, ma anche dalle popolazioni franche. La capitale del regno, Vascones, nel 778 viene attaccata dalle truppe di Carlo Magno, sulla via del ritorno dopo l’offensiva di Saragozza contro le truppe musulmane. L’attacco violento, che distrugge le mura della capitale, contribuisce alla 1 Ugalde, Martin, Historia de Euskadi, Bilbao, Ed. Planeta, 1985

Tesi di Laurea

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Diego Lazzarini Contatta »

Composta da 118 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 948 click dal 20/06/2008.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.