Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Comunicazione e umanizzazione dell'impresa

“L'iniziativa economica privata è libera.
Non può svolgersi in contrasto con l'utilità sociale o in modo da recare danno alla sicurezza, alla libertà, alla dignità umana”
(Art. 41 della Costituzione Italiana)

Mostra/Nascondi contenuto.
5    INTRODUZIONE Negli ultimi decenni stiamo assistendo ad una serie di catastrofi economiche, ambientali, ecologiche e sociali dovute anche ad una cultura imprenditoriale incentrata principalmente sulla massimizzazione dei profitti e sul raggiungimento di obiettivi, come quello di sopravvivere in un contesto sempre più difficile e mutevole, che spesso vanno a discapito delle più importanti esigenze sociali ed etiche. La motivazione che mi ha spinto alla discussione di questa tesi è, appunto, l’interesse per quella branca della filosofia chiamata Etica la quale, a mio parere, è alla base di qualunque comportamento in una società come la nostra che si definisce “civile”. Ma si può parlare di etica all’interno dell’impresa nonostante in essa sembri prevalere la logica del profitto? In realtà l’economia non può prescindere dall’etica. L’impresa è stata da sempre un’istituzione in grado di condizionare, mediante le sue azioni, e quindi le sue scelte, la vita sociale del mondo che la circonda. Infatti, le conseguenze delle decisioni imprenditoriali non si limitano ai confini aziendali, ma coinvolgono i diversi interlocutori economici e sociali dell’impresa, i cosiddetti stakeholder.

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Sonia Surico Contatta »

Composta da 64 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1587 click dal 17/07/2008.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.