Skip to content

La competenza infermieristica nell'assistenza al paziente sottoposto ad indagini diagnostiche di cardiologia interventistica

Informazioni tesi

  Autore: Alessandra Francese
  Tipo: Diploma di Laurea
  Anno: 2007-08
  Università: Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma
  Facoltà: Medicina e Chirurgia
  Corso: Infermieristica
  Relatore: Sonia tosoni
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 114

Per competenza si intende la migliore prestazione all’interno di una mansione, la capacità di dominare il contesto qualsiasi esso sia.
Parlare di competenza Infermieristica significa considerare le ABILITA’ necessarie alla realizzazione del processo di assistenza, capacità di osservazione, pianificazione e valutazione, di decisione, di effettuazione delle prestazioni assistenziali più appropriate e sicure, nonché supportate dalle migliori prove di efficacia.
Fondamentale ai fini della valutazione, la definizione di codifica dei risultati ottenuti attraverso strumenti che identifichino la qualità dell’assistenza percepita ed erogata.
Nell’ Unità Operativa di Cardiologia l’attività infermieristica è molto specifica, la competenza è un processo lungo e comprende impegno scientifico culturale, oltre che di esperienza continua.
Il Servizio di Cardiologia Interventistica (SCI) è parte integrante della Struttura Complessa di Cardiologia e comprende il Servizio di Emodinamica ed Elettrofisiologia. L’infermiere deve acquisire insieme alle conoscenze tecniche altamente specialistiche, anche capacità operativa individuando i propri ambiti di autonomia.
Dal punto di vista operativo il medico è l’operatore principale, tuttavia la collaborazione e la gestione assistenziale del paziente prima, durante e dopo l’interventistica è a carico dell’infermiere.
Le procedure eseguite più frequentemente sono:
• Angiografia coronarica;
• Arteriografia dei vasi periferici (tronchi sovra aortici, arterie renali, arterie iliache, ecc.);
• Angioplastica percutanea con o senza impianto di Stent su vasi coronarici e periferici;
• Chiusura percutanea mediante protesi dei difetti congeniti;
• Pericardiocentesi;
• Posizionamento di Pace-Maker temporaneo.
Tali procedure richiedono il posizionamento percutaneo di cateteri in arteria o vena (in genere in arteria/vena femorale, brachiale, radiale) attraverso i quali, sotto controllo radioscopico, è possibile l’iniezione di mezzo di contrasto nei vasi cardiaci, rilievi pressori e dilatazione delle stenosi coronariche quando l’anatomia e le condizioni cliniche del paziente lo permettono.
Anche in sala di Elettrofisiologia l’aspetto assistenziale è fondamentale e richiede un’altissima professionalità e allo stesso tempo una conoscenza specifica molto importante.
Le procedure più frequenti sono:
• Studio Elettrofisiologico Endocavitario;
• Ablazione Transcatetere con Radiofrequenza;
• Impianto di PM definitivo (monocamerale, bicamerale, biventricolare);
Le patologie per cui vengono eseguiti questi esami sono:
• le bradiaritmie;
• le tachiaritmie ventricolari,
• le tachiaritmie striali;
• le sincopi;
• lo scompenso cardiaco (terapia di resincronizzazione).
Tali procedure richiedono il posizionamento percutaneo di cateteri attraverso i quali, sotto controllo radioscopico, è possibile l’esecuzione di registrazioni e lettura dell’attività elettrica endocavitaria, la stimolazione multisito del cuore, l’iniezione di mezzo di contrasto, il posizionamento di Pace-Maker e defibrillatori sottocutanei.
Il nostro SCI fa riferimento per gli standard qualitativi alle Linee Guida-Standard e VRQ per i laboratori diagnostici in Cardiologia, fra cui il “Documento per i Laboratori di Emodinamica”, alla stesura del quale ha collaborato il GISE, Società Italiana di Cardiologia Invasiva.
Per la tipologia di attività invasiva che viene effettuata nel Servizio, l’inquadramento dei locali, i comportamenti, le regole ed i controlli che vengono effettuati sono riconducibili ai locali classificati in area chirurgica.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
I INTRODUZIONE Le patologie cardiache per motivi ormai noti, sono in drammatico aumento e quindi anche il lavoro di coloro che operano nel campo della cardiologia. La legge stessa del mercato impone che, laddove la domanda cresce , il prodotto debba migliorare, ed ecco che le tecniche in questo ambito sono in continua evoluzione con buona pace degli operatori tutti che devono aumentare le loro conoscenze e competenze. Questa è stata la spinta che mi ha coinvolto in questo argomento pur non avendo, purtroppo, svolto un tirocinio clinico nell’unità operativa di cardiologia-utic. Il lavoro dell’infermiere da tempo gode di una certa autonomia che gli è costata comunque l’obbligo, o meglio il dovere, di un aggiornamento continuo. La cardiologia interventistica è un ambito molto tecnico e l’assistenza infermieristica è decisamente impegnativa. I pazienti che devono sottoporsi a procedure diagnostico-terapeutiche

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

cardiologia interventistica
competenza
elettrofisiologia
emodinamica

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi