Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

''Enfants terribles''. La libertà del crescere tra fantastico e trasgressivo: personaggi ribelli e scrittori controcorrente.

Il presente lavoro “Enfants Terribles”, La libertà del crescere tra fantastico e trasgressivo : personaggi ribelli e scrittori controcorrente ambisce ad analizzare i più famosi personaggi trasgressivi della letteratura infantile, che si contrappongono in modo stridente al bambino ideale, per anni decantato dalle pagine dei romanzi. Cos’ è la trasgressione nella letteratura? In che modo queste figure trasgrediscono le regole? Perché questi personaggi sono amati dai bambini?
Rappresentano modelli positivi per il giovane lettore, oppure alimentano fenomeni di disobbedienza e sovversione? Come la critica e la morale li ha giudicati?
Parallelamente saranno presi in considerazione gli scrittori che si nascondono dietro a tali personaggi e che attraverso di essi auspicano il cambiamento delle norme imposte e la libertà di espressione. Questi grandi artisti tutelano il diritto dei bambini di poter godere di narrazioni piacevoli e divertenti e hanno il merito di stimolarli a crescere in libertà e autonomia.
Tali scrittori combattono contro l’antico retaggio che impone al libro, destinato al pubblico giovane, di assolvere esclusivamente una funzione didascalico- moraleggiante. La morale sembra essere un diktat al quale lo scrittore deve sottostare, in realtà, proprio la trasgressione di alcuni suoi aspetti, ci ha regalato icone immortali della letteratura per l’infanzia.
La prima parte della tesi mira ad analizzare la storica funzione educativa del libro per l’infanzia e il successivo cambiamento di prospettiva esplicitando il concetto di trasgressione dal punto di vista psicologico.
Nella seconda parte sono stati analizzati i più famosi personaggi trasgressivi della letteratura per l’infanzia: i monelli come Tom Sawyer, Huckleberry Finn, Pinocchio e Gian Burrasca, le figure femminili che hanno spezzato il modello ideale di bambina come Alice, Jo, Mary, Viperetta, i trasgressivi del Nord come Bibi, Pippi Calzelunghe, Ronja, Emil, Rasmus e i magici disobbedienti come Matilde ed Harry Potter.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE Il grande merito della letteratura è quello di elevare l’uomo oltre il mondo contingente: essa dà voce alle sue passioni o paure più profonde, svelando aspetti inconsueti della realtà. La lettura diventa un prezioso aiuto per la costruzione della propria identità, il lettore infatti può trovare molteplici occasioni di crescita umana e di arricchimento esistenziale, tra le più belle pagine della letteratura. Purtroppo la letteratura per l’infanzia ha parzialmente abdicato a questa sua prerogativa, poiché, fino alla prima metà del ventesimo secolo i libri per bambini e ragazzi sono stati concepiti per assolvere una funzione educativa ed istruttiva piuttosto che ludica ed artistico – letteraria . Lo scopo ultimo di queste opere era quello di trasmettere in modo inequivocabile modelli ideali che rispecchiassero i comportamenti e la morale dei diversi periodi e contesti storici. I libri erano sottoposti a un serrato controllo che molto spesso si traduceva in autentica censura; infatti era consentita “la lettura solamente dei testi considerati adatti a formare un bambino ideale, non certo a soddisfare gli interessi del lettore reale” 1 . Come afferma Silvia Blezza Picherle, dopo un lungo periodo di dibattito e di difficile equilibrio tra istanze conservatrici e spinte innovative, tra educazione e arte, l’odierna letteratura per ragazzi è arrivata ad una svolta nel modo di scrivere e di pensare, è diventata “autenticamente educativa”, poiché offre al giovane lettore la possibilità di arricchire le conoscenze e l’immaginario personali, attraverso l’originalità delle storie che abbandonano cliché obsoleti. Finalmente il bambino è rappresentato in modo più autentico, più aderente al suo modo di percepire la realtà. Inoltre, grazie alle innovazione strutturali e stilistiche il libro diventa più coinvolgente ed interessante e qualitativamente migliore 2 . Il presente lavoro “Enfants Terribles”, La libertà del crescere tra fantastico e trasgressivo : personaggi ribelli e scrittori controcorrente ambisce ad analizzare i più famosi personaggi trasgressivi della letteratura infantile, che si contrappongono in modo stridente al bambino ideale, per anni decantato dalle pagine dei romanzi. In che modo queste figure trasgrediscono le regole? Parallelamente saranno presi in considerazione gli scrittori che si nascondono dietro a tali personaggi e che attraverso di essi auspicano il cambiamento delle norme imposte e la libertà di espressione. Questi grandi artisti tutelano il diritto dei bambini di poter godere di narrazioni piacevoli e divertenti e hanno il merito di stimolarli a crescere in libertà e autonomia. 1 S.Blezza Picherle, Libri, bambini, ragazzi.Incontri tra educazione e letteratura, Vita e Pensiero, Milano,2005,p. IX. 2 Ivi, p. X.

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Michela Zanella Contatta »

Composta da 161 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 9969 click dal 23/01/2009.

 

Consultata integralmente 23 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.