Skip to content

El perro del hortelano di Lope de Vega: dal testo letterario al testo filmico

Informazioni tesi

  Autore: Maria Elena Lucia
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2007-08
  Università: Università degli Studi del Piemonte Orientale A.Avogadro
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Lingue e Letterature Straniere
  Relatore: Marcella Trambaioli
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 142


Quando ero ancora alla ricerca dell’argomento per la mia tesi di laurea, la mia intenzione era di poter approfondire le mie conoscenze sull’arte cinematografica, che durante la mia carriera universitaria ho potuto studiare in modo sommario, in un unico esame di cinema.
La mia idea era quella di utilizzare l’esperienza in campo letterario maturata durante i miei anni studio per confrontarla con una forma comunicativa tecnicamente differente, ma in qualche misura assai simile alla letteratura. Un romanzo e una pellicola cinematografica, infatti, sono entrambi capaci di inventare un nuovo mondo di finzione, dove l’utopia può essere possibile e dove la realtà può assumere le forme più svariate, dando libero sfogo all’immaginazione umana.
Quando la Professoressa Trambaioli, che mi ha seguito durante la radazione della mia tesi, mi consigliò la visione del Perro del hortelano, mi resi conto che avevo la possibilità di affrontare una parte della letteratura spagnola che conoscevo in modo generale e poco esaustivo, e cioè il teatro del Siglo de Oro.
L’analisi del testo letterario di questa commedia barocca mi ha fornito l’occasione di approfondire qualche aspetto della produzione letteraria del Seicento spagnolo e di avere qualche nozione aggiuntiva relativamente alla tecnica rappresentativa teatrale.
L’opera drammatica di Lope de Vega mi ha affascinato soprattutto perché consente a chiunque, dal letterato al popolano, di poter godere dello spettacolo teatrale, liberando la cultura dalla posizione elitaria a cui era confinata nel Rinascimento e dando vita al primo fenomeno moderno della cultura di massa. Lo stesso destino ha avuto poi il cinema nel XX secolo.
La visione di questa pellicola mi ha fatto comprendere che la ricostruzione fedele dell’ambientazione barocca, la capacità della regista di esprimere la comicità e insieme l’aspetto umano della vicenda e la semplificazione del linguaggio barocco hanno permesso agli spettatori di oggi di rivalutare il teatro classico spagnolo, proposto in una forma di grande attrattiva e accessibile a tutti.

1. LOPE DE VEGA: NOTE BIO-BIBLIOGRAFICHE.

1.1. Cenni biografici.
Lope Félix de Vega Carpio è stato uno degli autori più prolifici nella storia della letteratura spagnola. Tra il XVI e il XVII secolo si dedicò con successo a tutti i generi di moda, dal dramma alla poesia lirica, tanto che Cervantes lo definì “monstruo de la naturaleza”, per la sua straordinaria facilità e prolificità nello scrivere. Con la stesura del poemetto El arte nuevo de hacer comedias en este tiempo sintetizzò e codificò i precetti del teatro nazionale spagnolo, riuscendo ad armonizzare in una stessa struttura drammatica “lo culto y lo popular, la originalidad y la tradición, el drama y la poesía, los valores individuales y los colectivos, el pensamiento y la acción” . Sottolineò per la prima volta quanto il gusto del pubblico influisca sulla validità artistica della rappresentazione, offrendo sul palcoscenico la realtà universale filtrata e plasmata dal punto di vista della società spagnola del Seicento.
Non godendo di rendite famigliari, cercò di mettere al servizio del potere la propria arte, affannandosi a ricercare mecenati e a ingraziarsi la Corte, spinto anche dalla necessità di mantenere una numerosa prole di figli legittimi e nati fuori dal matrimonio. La sua biografia ritrae una personalità rara dotata di vitalità inesauribile. Venne acclamato dagli spagnoli come eroe nazionale, tanto che era diffuso il motto "creo en Lope de Vega todopoderoso, poeta del Cielo y de la Tierra".
Il Fénix de los ingenios nacque a Madrid nel 1562 da una famiglia di umili condizioni. All’età di cinque anni già sapeva leggere in castigliano e latino. Frequentò la scuola del poeta Vicente Espinel e studiò all’Università di Alcalá de Henares per quattro anni, ma non ottenne nessun titolo a causa probabilmente della sua condotta disordinata.
Nel 1583 partecipò alla spedizione delle Azzorre, e poco dopo conobbe il suo primo grande amore, Elena Osorio, “Filis” nei suoi versi. Lope lavorava come commediografo per il padre di lei, Jerónimo Velázquez, famoso capocomico dell’epoca. Quando però Elena gli preferì un ricco pretendente, Lope fu costretto all’esilio dal regno di Castiglia a causa di alcuni libelli che aveva scritto contro l’amata e la sua famiglia. Il drammaturgo, durante la sua carriera artistica, continuò ad elaborare il tema dell’amore per Elena sia nel teatro, sia nella produzione non drammatica, dandogli espressione definitiva nella Dorotea.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 PREMESSA Quando ero ancora alla ricerca dell’argomento per la mia tesi di laurea, la mia intenzione era di poter approfondire le mie conoscenze sull’arte cinematografica, che durante la mia carriera universitaria ho potuto studiare in modo sommario, in un unico esame di cinema. La mia idea era quella di utilizzare l’esperienza in campo letterario maturata durante i miei anni studio per confrontarla con una forma comunicativa tecnicamente differente, ma in qualche misura assai simile alla letteratura. Un romanzo e una pellicola cinematografica, infatti, sono entrambi capaci di inventare un nuovo mondo di finzione, dove l’utopia può essere possibile e dove la realtà può assumere le forme più svariate, dando libero sfogo all’immaginazione umana. Quando la Professoressa Trambaioli, che mi ha seguito durante la radazione della mia tesi, mi consigliò la visione del Perro del hortelano, mi resi conto che avevo la possibilità di affrontare una parte della letteratura spagnola che conoscevo in modo generale e poco esaustivo, e cioè il teatro del Siglo de Oro. L’analisi del testo letterario di questa commedia barocca mi ha fornito l’occasione di approfondire qualche aspetto della produzione letteraria del Seicento spagnolo e di avere qualche nozione aggiuntiva relativamente alla tecnica rappresentativa teatrale. L’opera drammatica di Lope de Vega mi ha affascinato soprattutto perché consente a chiunque, dal letterato al popolano, di poter godere dello spettacolo teatrale, liberando la cultura dalla posizione elitaria a cui era confinata nel

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

adattamento
cinema
el perro del hortelano
letteratura spagnola
lope de vega
pilar miró
siglo de oro
teatro
testo filmico

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi