Skip to content

Pratiques d'émergence sémiotique: une analyse de l'interface multitouche d'Apple

Informazioni tesi

  Autore: Simone Morgagni
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2007-08
  Università: Ecole des Hautes Etudes en Sciences Sociales
  Facoltà: mention Théorie et Pratiques des Langages et des Arts
  Corso: Master recherche en Arts et Langages
  Relatore: Michel de Fornel
  Lingua: Francese
  Num. pagine: 147

As far as semiotic theory is concerned, new digital objects emphasize the need to refocus on the intimate connection between the user and the interface, considered as a space where deploying and manipulating contents through repeated contacts with a sensitive area.

The "practices" that are here developed, taken in their materiality, their gesture, their semioticity acquire a new and central role, moving away from theories that explained sense as a product of correlation to approach it in the terms of a co-constitution process between all these different levels.

In this research work my purpose were to analyze the emergence of contextual meaning that takes place in the haptic interface of Apple iPhone and iPod touch.

In particular, through the analysis of the manipulations and the interactions established between the object and its user, I will try to describe how iPhone haptic interface work.

Taking into account a Peircean semiotic theory confronted to recent developments in cognitive sciences and perception fields and paying attention to the semiotic value of the object and to its text materiality, I will show the central role assumed by iconic and functional properties of the digital interface.

The high level of internal consistency achieved will allow the user to create customized habits, which will be the basis for his further actions and understanding processes.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Pratiques d’émergence sémiotique : une analyse de l’interface multitouche d’Apple 4 1 Corps de texte, corps d’homme : un continuel oubli L’homme a appris à produire des objets il y a fort longtemps en arrivant par la suite à leur donner un rôle important, presque indispensable, dans le cadre de sa vie quotidienne. Cependant, ou probablement surtout pour cela, le monde des objets a rarement su retenir l’attention des chercheurs des domaines disciplinaires qui ne sont pas strictement liés à la production de ces artefacts. La recherche en sciences humaines n’y fait pas particulièrement exception. Le support matériel, dans sa présence obligée et continuelle, est devenu comme transparent, en n’arrivant que rarement à acquérir une certaine importance à l’intérieur des réflexions esthétiques, anthropologiques, linguistiques et, en général sémiotiques, de ces dernières décennies. Encore aujourd’hui, il arrive assez fréquemment de rencontrer des analyses où la composante phénoménologique de l’objet d’étude est sous-évaluée, voire totalement manquante, en prolongeant ainsi jusque dans les activités de chaque jour la vieille opposition, admirablement représentée par la pensée de Descartes, entre corps et esprit, conçus comme entités incapables de communiquer. Malgré cela la récente évolution technologique semble finalement remettre en cause la globalité de cette approche surtout grâce à une rapide et progressive unification de l’univers textuel et de celui des objets. Alessandro Zinna, dans le cadre de son HDR (2001 et 2004a) a cherché à croiser ces deux questions théoriques fondamentales en proposant une reconfiguration de l’univers de la signification liée à la mutation des rapports entre l’activité propre au dire et celle propre au faire, avec cette dernière qui semble acquérir finalement une place plus centrale dans l’économie globale de la théorie du langage (Zinna, 2004a : 291).

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

affordance
apple
cognitive sciences
cognizione
gestalt
icona
interazione
interfaccia
interfaccia tattile
iphone
ipod
ipod touch
linguistica
linguistica cognitiva
linguistique
metafora
microgenesi
sciences cognitives
scienze cognitive
semiotica
semiotica cognitiva
semiotica della cultura
semiotics
sémiotique

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi