Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Total Quality Management e strumenti statistici e manageriali a supporto dei processi di miglioramento della qualità

La tesi concerne la Gestione della Qualità Totale, affrontando le problematiche che l'azienda può riscontrare e cercare di risolverle con alcuni strumenti statistici di base e avanzati, nonché tramite alcuni strumenti manageriali, in modo da ottenere e mantenere un miglioramento continuo nella produzione.

Mostra/Nascondi contenuto.
8 PREFAZIONE La realtà è ben diversa: la qualità, nelle aziende, è un obiettivo da sempre. Ieri la qualità era importante per il successo di un prodotto, oggi è diventata una condizione essenziale per la sopravvivenza dell’impresa. Ciò che è cambiato è il contesto esterno: ξ Nelle grandi regioni dell’Occidente avanzato, la competizione dei beni industriali è sempre più libera. ξ I processi produttivi si assomigliano ormai ovunque, gli strumenti statistici per prevedere e studiare la produttività futura e le più innovative tecnologie di produzione sono, in breve tempo, disponibili a tutti i concorrenti. ξ Il consumatore è diventato senza confronti più esigente, le percentuali dei margini di errore devono essere davvero basse in merito alla caratteristiche tecniche e funzionali del prodotto, chiede il massimo di affidabilità possibile e vuole che sia accompagnato da un’immagine, un servizio e un’assistenza impeccabile. La qualità è innanzitutto il risultato di un’azienda sana, in cui l’impegno delle gerarchie e delle maestranze al raggiungimento degli obiettivi, non è turbato da forti tensioni interne derivanti da conflitti personali o sindacali; di fatto, la leadership deve saper creare negli uomini un senso di appartenenza, senza disperdersi nel combattere contro qualcuno o nell’organizzare cordate di potere, ed infine, cercare di raggiungere gli obiettivi che si è prefissati di conseguire, derivanti da quei risultati ottenuti tramite degli strumenti in nostro possesso. La Qualità Totale è la strategia oggi adottata da tutte le aziende leader del mondo. Dopo una prima fase in cui è stata interpretata solamente come strumento di miglioramento continuo (attraverso i cosiddetti “Programmi di miglioramento”), la Qualità Totale è infatti considerata oggi come una vera e propria strategia di business. I vantaggi competitivi che essa genera, derivano da un approccio globale e coerente che revisiona fortemente tutto il modo di operare dell’azienda. I maggiori cambiamenti riguardano: ξ Logiche di marketing. ξ Stima delle previsioni produttive dell’azienda, in termini statistici. ξ Sviluppo dei nuovi prodotti. ξ Pianificazione strategica e gestione del business plan

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Salvatore Pappalardo Contatta »

Composta da 227 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3465 click dal 03/07/2009.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.