Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Studio per la riduzione delle emissioni acustiche di un Tumble Dryer

Gli argomenti illustrati all’interno di questo elaborato riguardano lo studio per la riduzione delle emissioni acustiche di un particolare elettrodomestico, da pochi anni presente sul mercato italiano, ma già ampiamente utilizzato in molti altri paesi: il tumble dryer meglio noto come asciugabiancheria.
Lo scopo del lavoro è stato quello di investigare per ridurre le cause e le sorgenti di rumore di tale macchina dal momento che, sempre più spesso, si sente parlare di “comfort acustico” all’interno di abitazioni in cui le maggiori sorgenti sono proprio queste tipologie di elettrodomestici.
In molti casi, infatti, qualora l’ambiente venga utilizzato in modo promiscuo, come ad esempio una cucina usata anche per lo studio e per guardare la tv, si richiede che altri elettrodomestici non arrechino disturbo dal punto di vista acustico. Tale richiesta è ancor più lecita se l’utilizzo della macchina è previsto nelle ore notturne per favorire un risparmio energetico e quindi è necessario garantire il comfort acustico.
Tutte le prove sono state eseguite su un modello di asciugatrice che è stata fornita direttamente dal costruttore e sono state effettuate all’interno di una stanza appositamente allestita presso il laboratorio di acustica del Dipartimento di Energetica dell’Università Politecnica delle Marche.
Il presente elaborato si aprirà con un’introduzione generale sui principi dell’acustica applicata; seguirà una breve descrizione dell’elettrodomestico e delle normativa di riferimento, di conseguenza una fase per esporre le metodiche di misura e la strumentazione utilizzata; successivamente si illustrerà la caratterizzazione della macchina e quindi i risultati ottenuti. Infine si descriveranno i possibili interventi per la riduzione delle emissioni sulla base delle informazioni ottenute con la caratterizzazione acustica.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Gli argomenti illustrati all‟interno di questo elaborato riguardano lo studio per la riduzione delle emissioni acustiche di un particolare elettrodomestico, da pochi anni presente sul mercato italiano, ma già ampiamente utilizzato in molti altri paesi: il tumble dryer meglio noto come asciugabiancheria. Lo scopo del lavoro è stato quello di investigare per ridurre le cause e le sorgenti di rumore di tale macchina dal momento che, sempre più spesso, si sente parlare di “comfort acustico” all‟interno di abitazioni in cui le maggiori sorgenti sono proprio queste tipologie di elettrodomestici. In molti casi, infatti, qualora l‟ambiente venga utilizzato in modo promiscuo, come ad esempio una cucina usata anche per lo studio e per guardare la tv, si richiede che altri elettrodomestici non arrechino disturbo dal punto di vista acustico. Tale richiesta è ancor più lecita se l‟utilizzo della macchina è previsto nelle ore notturne per favorire un risparmio energetico e quindi è necessario garantire il comfort acustico. Tutte le prove sono state eseguite su un modello di asciugatrice che è stata fornita direttamente dal costruttore e sono state effettuate all‟interno di una stanza appositamente allestita presso il laboratorio di acustica del Dipartimento di Energetica dell‟Università Politecnica delle Marche. Il presente elaborato si aprirà con un‟introduzione generale sui principi dell‟acustica applicata; seguirà una breve descrizione dell‟elettrodomestico e delle normativa di riferimento, di conseguenza una fase per esporre le metodiche di misura e la strumentazione utilizzata; successivamente si illustrerà la caratterizzazione della macchina e quindi i risultati ottenuti. Infine si descriveranno i possibili interventi per la riduzione delle emissioni sulla base delle informazioni ottenute con la caratterizzazione acustica. 5

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria

Autore: Marcello Perfetto Contatta »

Composta da 62 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 783 click dal 03/12/2009.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.