Skip to content

La cosmesi maschile: il caso L'Oréal

Informazioni tesi

  Autore: Marco Ratto
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2008-09
  Università: Libera Univ. Internaz. di Studi Soc. G.Carli-(LUISS) di Roma
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia e direzione delle imprese - marketing management
  Relatore: Maximo Ibarra
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 114

La cosmetica non è più soltanto femminile. La popolazione maschile italiana spende più di 250 milioni di euro in prodotti cosmetici specifici per uomo e, come nicchia di mercato, il settore maschile sarà quello a sviluppo più rapido nei prossimi anni.
Gli uomini dedicano meno tempo agli svaghi (cinema, sport, serate con gli amici), mentre è aumentato il tempo dedicato all'alimentazione e alla cura del proprio aspetto esteriore.
L’attenzione al benessere, inteso come cura di tutti gli aspetti che migliorino la qualità di vita, è in costante aumento. Intorno alla bellezza e al desiderio di apparire, esiste da sempre un’industria che ha offerto e offre nuove soluzioni, identificabili in prodotti sempre più ricercati e specifici. Tuttavia solo negli ultimi anni si è avuto un “boom” del mercato cosmetico, grazie soprattutto al “filone d’oro” della cosmesi maschile.
Nell’elaborato analizzeremo inizialmente l’intero mercato della cosmesi, per poi focalizzare l’attenzione sulla cosmesi maschile sia in Italia sia in Europa.
In seguito analizzeremo l’applicazione del marketing al mondo della cosmesi, andando a esaminare soprattutto le 4 P del marketing mix e le differenze di mercato tra il segmento etero e omosessuale.
Continueremo lo studio della cosmesi valutando il comportamento del consumatore di prodotti cosmetici maschili, soffermandoci sulla differenza tra il mercato etero e omosessuale.
Infine entreremo più nel particolare per quanto riguarda il mercato dei prodotti professionali. Vedremo, infatti, i casi concreti di l’Oréal Professionale Homme e Matrix Men per quanto riguarda il mercato degli shampoo, e i casi di Redken For Men e di Design Pulse per quanto riguarda quello dello styling.
Cosa s’intende per cosmesi e perché lo studio verte proprio su quella maschile?
Innanzitutto possiamo definire i cosmetici come “sostanze chimiche o naturali atte a curare e conservare la salute della pelle, capelli, unghie e in generale utilizzate per migliorare l'aspetto e l'odore di una persona” .
La prima evidenza archeologica dell'uso dei cosmetici è stata individuata sin nell'Antico Egitto attorno al 4000 a.C. . Il trucco sugli occhi era in uso in tutta l'area della Mesopotamia e del mare Mediterraneo, come dimostrano le statuette dei Sumeri scoperte nell'antica città di Ur, con gli occhi pesantemente orlati di nero. Anche i Greci e i Romani facevano uso di cosmetici. In particolare gli antichi romani ed egiziani usavano cosmetici composti da elementi anche tossici come il mercurio. Da quell’epoca in avanti l’utilizzo di prodotti cosmetici è stato una costante presso quasi tutte le popolazioni, utilizzati soprattutto con il fine di migliorare l’aspetto fisico e l’appeal sessuale.
La scelta del mercato maschile è nata soprattutto per l’elevata potenzialità e attrattività di questo settore, come dimostrano i numeri della sua crescita negli ultimi dieci anni. Secondo un’indagine realizzata dall'Istituto Directa di Milano per conto della Vichy Laboratoires , l'uomo italiano impegna il 26% di tempo in più nella cura del proprio corpo rispetto a dieci anni fa e un 7% in più per migliorare il proprio aspetto esteriore. Secondo gli esperti per l'uomo la cura della propria immagine ha acquisito oggi una crescente importanza, dalla cura del proprio corpo fino all'abbigliamento, con lo scopo ultimo di migliorare l'impatto sugli altri.
Questo elaborato è dunque frutto del mio interesse per i mercati in via di sviluppo ed è stato possibile anche grazie all’attuale esperienza lavorativa presso la L’Oréal Italia SA di Torino.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
7 | P a g i n a 1 1 . . I I l l m m e e r r c c a a t t o o d d e e l l l l a a c c o o s s m m e e s s i i “Quando puoi misurare ciò di cui stai parlando, ed esprimerlo in numeri, puoi affermare di saperne qualcosa; se però non puoi misurarlo, se non puoi esprimerlo con i numeri, la tua conoscenza sarà povera cosa e insoddisfacente: forse un inizio di conoscenza, ma non abbastanza da far progredire il tuo pensiero fino allo stadio della scienza, qualsiasi sia l’argomento” Lord Kelvin, scienziato britannico 1.1 Il mercato in Europa, US, Cina e Giappone Panoramica generale Una panoramica sul mercato cosmetico mostra come il totale europeo (tot EU27) abbia un valore economico maggiore della somma del mercato statunitense e giapponese assieme (€63 MLD.) 3 . Tra i paesi europei, la Germania è sicuramente il mercato più vasto (€ 11,7 MLD), seguita dalla Francia (€10,4 MLD), dal Regno Unito (€10 MLD), dall’Italia (€ 8,8 MLD) e dalla Spagna (€7,4 MLD). 4 3 Global Insight, A study of the European Cosmetic Industry, Executive Summary – November 2007, pag 1 ec.europa.eu/enterprise/cosmetics/.../exec_summ_cosmetics_2007.pdf 17% 6% 4% 1% 1% 43% 28% Dimensioni del mercato della cosmesi e ripartizione tra i paesi Japan China EU 12 Switzerland Norway EU 15 US

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

b2b
cosmesi
cosmesi maschile
cosmetica
l'oreal
marketing
maschile
professionale
unipro
uomo

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi