Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La distribuzione digitale e le nuove frontiere del business della musica

L'avvento di internet e delle nuove tecnologie ha rivoluzionato radicalmente i comportamenti ed il modo di vivere di ognuno di noi, ha portato nuove opportunità ed ha influenzato in un modo o nell'altro la maggior parte dei settori economici.
Il settore discografico è stato senza dubbio uno dei settori che ha subito maggiormente l’impatto delle nuove tecnologie. Queste infatti, hanno portato cambiamenti radicali nel modo di creare, distribuire ed usufruire della musica, cambiamenti che hanno sconvolto totalmente le regole competitive e che hanno contribuito alla crisi del settore discografico. La creazione di formati audio digitali compressi facili da trasferire attraverso la rete, la diffusione di connessioni veloci e di programmi che permettessero di trasferire brani musicali fra utenti violando le regole del copyright hanno dato il via al fenomeno della pirateria musicale su internet, fenomeno che ha sconvolto totalmente il mercato della musica. Il fenomeno è stato talmente improvviso e inaspettato che le reazioni delle imprese discografiche sono state inizialmente lente e inefficaci. Le azioni legali intraprese dalle case discografiche contro i responsabili e l’abbassamento dei prezzi di molti cd non sono riusciti in nessun modo ad arginare il problema, e le vendite hanno continuato a diminuire. Fino a quando, nel 2003, le case discografiche hanno deciso di sfruttare queste nuove tecnologie invece che venirne sopraffatte, e di trasformare in opportunità la minaccia rappresentata dai file digitali.
La distribuzione digitale dei brani da parte delle case discografiche, attraverso internet e attraverso le telefonia mobile, ha segnato la svolta nel mercato della musica, e ha portato a cambiamenti radicali nel sistema di distribuzione della musica, nel sistema del valore, nelle strategie e nei modelli di business. In questo lavoro si vogliono descrivere questi cambiamenti, e riflettere su quali sono i problemi e quali invece le opportunità del business della distribuzione digitale.
Nel primo capitolo si analizza l’evoluzione del settore discografico, il suo passaggio dalla fase di maturità alla fase di declino, e la successiva opportunità di ripresa rappresentata dalla distribuzione digitale.
Nel secondo capitolo si descrive il business della musica secondo il suo modello tradizionale, e se ne descrive il funzionamento attraverso l’analisi delle componenti del sistema del valore.
Nel terzo capitolo si descrivono le tecnologie che hanno rivoluzionato la distribuzione e la fruizione della musica, e si ripercorrono brevemente le prime reazioni del settore discografico a questi cambiamenti.
Nel quarto capitolo si analizzano i modelli di business della distribuzione digitale, le trasformazioni del sistema del valore, i nuovi protagonisti del business della musica, la redditività delle vendite online.
Nel quinto capitolo si descrive il modello della distribuzione digitale attraverso la telefonia mobile.

Mostra/Nascondi contenuto.
1. L‟EVOLUZIONE DEL SETTORE DISCOGRAFICO 1.1. Il modello del ciclo di vita Il settore discografico è un “settore maturo” che si è trovato negli ultimi tempi nella fase di declino. La definizione di un settore come “settore maturo” viene da Grant, che nel suo libro ”L‟analisi strategica per le decisioni aziendali” spiega come la concorrenza non sia un processo statico bensì dinamico, e come un‟azienda debba sviluppare strategie sempre nuove per seguire le dinamiche dalla concorrenza ed i cambiamenti del settore. Secondo Grant, il settore ed i prodotti seguono un “ciclo di vita”. Il ciclo di vita del prodotto dipende dal ciclo di vita del settore, ed in genere il ciclo di vita del settore è più lungo del ciclo di vita dei prodotti generati. Il modello del ciclo di vita prevede che un determinato prodotto o settore si evolva secondo quattro fasi: la nascita, lo sviluppo, la maturità ed il declino. 4

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Federica Viapiana Contatta »

Composta da 76 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4600 click dal 28/09/2010.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.