Skip to content

L'Unione Europea e la NATO: due modelli di sicurezza a confronto

Informazioni tesi

  Autore: Stefano Paccagnella
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2010-11
  Università: Università degli Studi di Padova
  Facoltà: Scienze Politiche
  Corso: Scienze politiche e delle relazioni internazionali
  Relatore: Marco Mascia
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 84

La NATO e la CEE sono nate da un progetto di pace, ma hanno seguito strade diverse, tant'è che per quarant'anni hanno vissuto «nella stessa città [Bruxelles], ma su pianeti differenti». La prima si è occupata della difesa collettiva dei suoi membri; la seconda è stata, ed è tuttora, un'organizzazione sui generis, o — per dirla con Delors — un «oggetto politico non identificato».

Negli anni Novanta le due organizzazioni hanno iniziato a convergere, al punto da condividere molto di più della sola sede. Alla sua influenza commerciale e diplomatica, l'Unione europea ha affiancato una capacità di intervento per la gestione delle crisi. Dal canto suo la NATO, per non diventare un relitto della guerra fredda, non si limita più alla difesa collettiva e aspira a ricoprire un ruolo globale.

Il loro inaspettato avvicinamento ha condotto a una situazione ambivalente, nella quale i successi di molte missioni congiunte contrastano con le incomprensioni di fondo. L'UE e l'Alleanza atlantica incarnano due modelli distinti di sicurezza, ma non per questo non possono cooperare efficacemente. Lo scopo di questo lavoro è proprio di dimostrare queste due affermazioni.

Il primo capitolo fornisce una panoramica sulla storia dell'integrazione europea nel settore della politica estera e di difesa. Il focus è dunque di tipo storico, ma non mancano considerazioni di carattere politologico sulle ragioni che hanno condotto alla nascita della PESC e della PESD. L'ultima parte del capitolo è dedicata all'analisi del Trattato di Lisbona, partendo da una prospettiva giuridica.

Il secondo capitolo è interamente dedicato alla comprensione del rapporto fra l'UE e la NATO. La teoria dei giochi ci offre un interessante spunto per concludere che il comportamento cooperativo sia quello più razionale anche tra le organizzazioni internazionali. Un richiamo all'evoluzione del concetto di sicurezza nelle relazioni internazionali ci permette di capire come l'UE sia l'unica vera organizzazione in grado di promuovere la sicurezza cooperativa.

Il terzo capitolo si propone di fornire un'analisi comparata della Strategia europea in materia di sicurezza, del Concetto strategico della NATO e della nuova Strategia di sicurezza nazionale degli USA. Sarà chiaro come la National Security Strategy di Barack Obama condivida molti temi con la Strategia dell'UE. Non mancano comunque elementi di dissonanza tra i due documenti, con particolare riferimento all'uso della forza armata. A questo proposito, un excursus sull'efficacia della dottrina della deterrenza atomica e sulla credibilità del disarmo previsto dal Trattato New START ci aiuterà a mettere a fuoco il posto dell'UE e della NATO nel mondo post-bipolare.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
CAPITOLO 1 UNA PANORAMICA SULLA STORIA DELL’INTEGRAZIONE EUROPEA NEI SETTORI DELLA POLITICA ESTERA E DIFESA «Chi devo chiamare quando voglio parlare con l’Europa?»2 1.1. Alcune considerazioni generali Le relazioni esterne sono sempre state tra gli aspetti più delicati della costruzione comunitaria per via delle resistenze degli Stati membri, riluttanti ad abdicare alle proprie prerogative nell’ambito della high politics (sovranità e difesa)3. Inoltre, i progressi in questo settore sono stati ostacolati dal timore di ridimensionare la partnership con gli USA. E qui entra in gioco la NATO, l’organizzazione internazionale alla quale l'Europa ha dovuto (e deve) appoggiarsi per la difesa. Quella sorta di «protettorato imperfetto»4 instaurato dall'Alleanza atlantica con il consenso di molti governi ha fatto sì che l'integrazione nel campo militare fosse per lungo tempo «un tabù»5 e che la 2KISSINGER H., cit. in. http://www.europarl.europa.eu/news/public/story_page/030-63128-327- 11-48-903-20091023STO63115-2009-23-11-2009/default_it.htm 3TRYBUS M. (2004), “The limits of European Community competence for defence”, European Foreign Affairs Review, 9, pp. 190-191 4Riguardo al casus foederis della NATO, cfr. GAMBINO A. (1988), Europa invertebrata. Passato, presente e futuro di un “protettorato imperfetto”, Milano, Mondadori, pp. 36-37. Dello stesso avviso BRZEZINSKI Z. (2000), The Geostrategic Triad: Living with China, Europe, and Russia, Washington D.C., Center for Strategic & International Studies, pp. 19 5HOWORTH J. (2000), “European Integration and Defence: the ultimate challenge?”, Chaillot Paper, n° 43, Parigi, European Union Institute for Security Studies, pp.1 7

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

strategia europea in materia di sicurezza
deterrenza nucleare tesina
tesi pesc
ruolo dell'europa nel mondo tesina
politica estera e di sicurezza comune tesina
pesd tesi
accordi berlin plus tesi
tesi europa nato
tesi di laurea sulla nato
l’europa rispetto alla nato tesi
tesi teoria dei giochi e relazioni internazionali
relazioni ue nato
cooperazione nato ue tesina
concetto strategico nato tesi
tesina sull'unione europea
politica estera europea tesi
difesa europea tesi
tesi nato e difesa europea
tesi azione esterna dell'unione europea
tesi strategia sicurezza usa
tesi alto rappresentante ue
la sicurezza europea dopo il trattato di lisbona
tesi relazioni transatlantiche

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi