Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Procedure di Rating. Punti di forza e punti di debolezza

La tesi si concetra sulle procedure di rating, i metodi IRB base e come è evoluto la procedura della tesi fino ad oggi passando dalle capacita predittive, i metodi di zeta scoring e gli studi italiani in tema. La tesi si rivolge agli Accodi di Basilea 1 e Basilea 2.
Punto fondamentale della tesi è il conftonto tra la procedura di rating interna e quella indipendente. Il terzo capitolo studia i comportamenti delle Agenzie di Rating (le principali) le analisi da esse effetuate e i diversi giudizi di rating.
Il quarto capitolo dà i punti di forza e di debolezza del rating societario effetuando anche uno sguardo sulla crisi di mutui subprime.

Mostra/Nascondi contenuto.
1. PROCEDURE DI RATING: BASI RAZIONALI 1.1 PREVISIONE DEL RISCHIO D‟INSOLVENZA Prima di parlare dei modelli di previsione dell‟insolvenza e importante darne una definizione quale incapacità di un determinato soggetto di onorare nei tempi previsti gli impegni assunti nei confronti dei prestatori di fondi. La difficoltà consiste nel fatto che le condizioni dell‟impresa passano in una serie di situazioni tra loro collegate e interindipendenti, prima che si determini lo stato di insolvenza . Il rischio di insolvenza è uno dei componenti del rischio di credito, l‟altra parte è il rischio di spread connesso al semplice deterioramento del merito creditizio 1 , che si compensa con una variazione positiva dei tassi . In verità, quando si parla di rischio, il vero problema è il verificarsi di perdite inattese a cui la banca deve fare fronte con il capitale proprio. La capacità del debitore di adempiere alle proprie obbligazioni dipende da una serie di elementi: alcuni sono di natura endogena (come la capacità dell‟impresa di generare profitti) e elementi; altri sono di natura esogena (come l‟andamento atteso della congiuntura economica). Rilevare i sintomi dell‟insolvenza consente di prevenire le possibilità di default. Uno strumento previsionale si può basare sul tipo di input richiesto: possiamo distinguere tra i modelli fondati sui dati di bilancio (accounting-based) e quelli basati su quotazioni di mercato (market-based). La prima categoria, costituita da relazioni statistiche applicate a date serie di indici contabili, può identificare i punti deboli dell‟impresa e segnalare i prodromi d‟una eventuale crisi. La valutazione della gestione aziendale si basa sulle informazioni, di carattere quantitativo e qualitativo, che le aziende di rating traggono non solo dai bilanci

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Denis Veliu Contatta »

Composta da 83 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1918 click dal 29/06/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.