Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Aspetti psicosociali nell'infezione da HIV: la metodologia del counselling

In questo lavoro ho cercato di ripercorrere la storia dell'HIV/AIDS fin dalla sua comparsa; il primo capitolo è dedicato alla storia ed epidemiologia, ai modi di trasmissione, i vari strumenti rilevatori del virus, la sua struttura e modalità di replicazione e ai diversi farmaci antiretrovirali utilizzati.
Per concludere il capitolo ho dedicato un paragrafo alle principali malattie sessualmente trasmissibili e alla prevenzione.
Nel secondo capitolo ho trattato degli aspetti psico- sociali legati all'HIV, alla percezione del Sè, all'aspetto esteriore, in particolare ho trattato della lipodistrofia che se da un lato ha migliorato la salute dei pazienti dall'altro ha modificato in modo significativo l'aspetto esteriore degli stessi.
il terzo capitolo è dedicato alle normative vigenti: legge sulla privacy, L. 104/92,,, trattamenti previdenziali,,iter buracratici da seguire per la domanda d'invalità civile etc.... il quarto capitolo l'ho dedicato alla metodologia del counselling, strumento sempre più utilizzato in ambito sanitario e di accertata efficacia nell'infezione da HIV..

Mostra/Nascondi contenuto.
5 Introduzione Nel 198 lo HIV/AIDS fa la sua comparsa a partire dagli Stati Uniti dove vengono rilevati i segni di una nuova malattia su alcuni individui appartenenti alla popolazione omosessuale e successivamente in Africa su soggetti eterosessuali. Dagli Stati Uniti al continente africano ed all’Europa il passo è breve: la nuova malattia si diffonde velocemente assumendo le dimensioni di una pandemia. Nel 1996 la storia dell’HIV/AIDS subisce una drastica e definitiva svolta con l’introduzione degli HAART (terapia antiretrovirale altamente efficace) che ha infatti modificato l’andamento epidemiologico della malattia e la vita stessa dei pazienti affetti dalla Sindrome. Questo cambiamento richiede nuovi scenari e strategie da parte degli Istituti ospedalieri che fino ad allora avevano assunto solo funzione assistenziale e di mantenimento. Con l’introduzione degli HAART si sono resi necessari nuovi servizi che mirano non solo all’assistenza della persona con HIV/AIDS ma anche al suo inserimento/reinserimento nel tessuto sociale e/o lavorativo. I pazienti con HIV/AIDS cercano di ricostruire la loro vita: i servizi devono rispondere a queste nuove esigenze, il Counselling integrato o meno dalla psicoterapia si è dimostrato lo strumento più efficace in questo senso. In questo lavoro ho cercato di ripercorrere la storia dello HIV/AIDS fin dalla sua comparsa: il primo capitolo è dedicato alla storia e all’epidemiologia dello HIV/AIDS ai modi di trasmissione, i vari strumenti rilevatori del virus, la sua struttura e modalità di replicazione e i diversi farmaci antiretrovirali

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Anna Maria Niro Contatta »

Composta da 92 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2402 click dal 20/07/2011.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.