Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il turismo a Viareggio

La mia tesi di laurea in Scienze Turistiche riguarda un progetto di riqualificazione e valorizzazione turistica della città toscana di Viareggio, situata in Versilia. Il mio lavoro parte da un'attenta analisi del territorio descrivendone la storia, le caratteristiche morfologiche, le risorse fisiche, storiche e culturali della città nonchè un'attenta descrizione della struttura economica, sociale ed infrastrutturale. Procedo poi ad illustrare le caratteristiche del turismo viareggino mettendone in evidenza l'evoluzione (grazie all'aiuto di dati statistici personalmente elaborati) e soffermandomi su potenzialità e criticità dello stesso, le quali rappresentano il punto focale da cui parte il mio progetto di riqualificazione e valorizzazione del turismo a Viareggio che tocca le attrattive turistiche, l'accoglienza, l'accessibilità, la cultura turistica e la promozione con gli obiettivi di evitare il declino e la banalizzazione della località, creare una cultura turistica orientata al futuro, implementare mirate azioni di marketing e soprattutto valorizzare la molteplicità di risorse storiche, artistiche e culturali di cui è dotata Viareggio mettendole in relazione con il territorio della Versilia al fine di creare un prodotto turistico globale, in modo tale da essere più concorrenziali sul mercato e sopravvivere alla costante minaccia di nuove destinazioni turistiche che si affacciano incessantemente sul mercato turistico mondiale. Il tutto sulla base di molte osservazioni, pensieri ed esperienze vissute in una località frequentata annualmente fin dall'infanzia e che ho sempre nel cuore.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE “Il più bel luogo dell'universo”. Cosi Gabriele D'Annunzio definì la Versilia in una lettera del 5 luglio 1902 inviata all'amico Emilio Treves descrivendo quel territorio che fu per lui meta di soggiorni estivi e fonte d'ispirazione della sua poesia. Quel luogo nella Toscana che oggi è molto conosciuto dai turisti estivi: la Versilia, la fascia costiera che si estende fra il crinale delle Alpi Apuane e il mar Tirreno, delimitata a nord dalla foce del Cinquale e a sud dal lago di Massaciuccoli, comprendente sette comuni: Camaiore, Forte dei Marmi, Massarosa, Pietrasanta, Seravezza, Stazzema e Viareggio. Una terra ricca di fascino e di paesaggi ammirabili da uno qualsiasi dei tanti punti panoramici. Ovunque andiamo, sul molo di Viareggio, sul pontile dei Forte dei Marmi o in un antico borgo delle colline, ai nostri occhi si presenta uno sguardo suggestivo e l'occhio spazia dalle colline alle montagne che proteggono questa terra, dalle pinete al lago e dal mare alle spiagge, in un mosaico di colori in cui l'armonia è rappresentata dalla pianura costiera riscattata dalla lunga lotta dell'uomo contro la palude, la boscaglia selvaggia, la malaria e la morte. Il turismo in Versilia ha trovato in queste premesse ideali il motivo per cui svilupparsi, oltre alle favorevoli condizioni climatiche e un ricco patrimonio di storia, arte e cultura legato alle tradizioni toscane non ancora valorizzato del tutto. Il mio intento è quello di analizzare il comune di Viareggio, diventato sin dalle sue origini un'ambita meta per il turismo balneare e ancora oggi questo riveste un ruolo molto importante nell'economia cittadina. Una vera e propria città di mare dove ogni estate si replica il grande spettacolo della vacanze i cui protagonisti stanno gomito a gomito sulla spiaggia, sulla passeggiata del lungomare o nei locali notturni, qui non c'è lo sfarzo e lo snobbismo di Forte dei Marmi. 1

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze turistiche

Autore: Genny Benvenuti Contatta »

Composta da 175 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2541 click dal 21/09/2011.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.