Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il valore alienato. Il valore tra sistema economico ed ecosistema.

Questo lavoro è uno studio volto ad indagare la natura dei rapporti che intercorrono tra il sistema economico e l'ambiente attraverso un'analisi storica del concetto di valore inteso come possibilità di esistenza degli scambi.
Da tale analisi, condotta relativamente alle teorie e alla rappresentazione materiale del valore, ciò che emerge come caratteristica fondamentale dell'attuale concetto di valore è la funzionalità di quest'ultimo, non agli scambi e ad una razionale allocazione delle risorse, come l'ideologia neoliberista vorrebbe, ma al sistema di accumulo capitalistico. L'attuale sistema di scambio ha per obiettivo l'accumulo e si serve di una nozione di valore a ciò funzionale.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE Questo lavoro è uno studio volto ad indagare la natura dei rapporti che intercorrono tra il sistema economico e l'ambiente attraverso un'analisi storica del concetto di valore inteso come possibilità di esistenza degli scambi. Da tale analisi, condotta relativamente alle teorie e alla rappresentazione materiale del valore, ciò che emerge come caratteristica fondamentale dell'attuale concetto di valore è la funzionalità di quest'ultimo, non agli scambi e ad una razionale allocazione delle risorse, come l'ideologia neoliberista vorrebbe, ma al sistema di accumulo capitalistico. L'attuale sistema di scambio ha per obiettivo l'accumulo e si serve di una nozione di valore a ciò funzionale. Nei diversi sistemi economici gli scambi sono sempre avvenuti al di là dell'enunciazione di un esplicito criterio per stabilire i rapporti di valore fra le merci, come appare evidente dalla difficoltà nella concettualizzazione di tale nozione tentata a partire dal XVII secolo e del problema mai del tutto risolto dell'origine del valore economico. Dall'analisi condotta sembra emergere tuttavia un progressivo processo di astrazione del concetto di valore sia all'interno della teoria economica che in termini reali di rappresentazione del valore stesso. Ciò che qui si vuole dimostrare è la funzionalità che il valore in termini concettuali e materiali ha progressivamente acquisito nei confronti del capitale. Lo strumento di rappresentazione del valore su cui si basa il sistema economico mondiale è infatti oggi completamente indipendente da ciò che esso rappresenta e, ad una prima analisi, non risulta esservi un legame chiaro tra i beni reali e la loro rappresentazione in termini di valore. A ben guardare però il sistema economico attuale è caratterizzato da un enorme flusso di merci ed energie in contrasto con le condizioni di equilibrio della biosfera ma favorevole all'accumulo di profitti. La funzionalità di tale flusso all'accrescimento sempre piø veloce del profitto trova nelle caratteristiche dell' attuale modalità di rappresentazione e produzione del valore la sua possibilità di esistenza. Se il valore costituisce la possibilità stessa degli scambi e dunque del sistema economico l'appropriazione da parte del capitale dell'esclusività dei mezzi di rappresentazione e produzione di esso determina la funzionalità di quest'ultimo alla logica del profitto. Per dimostrare ciò nei primi quattro capitoli si analizzerà il concetto di valore dalla modernità ad oggi sia da un punto di vista teorico che relativamente ai mezzi materiali con cui esso viene rappresentato. Da questa prospettiva arriveremo quindi a vedere come la progressiva astrazione del concetto di valore economico dai fattori di produzione reali del valore quali forza-lavoro e risorse naturali, risulti funzionale non alla razionale allocazione delle risorse, ma alla logica del profitto. L'attuale sistema di scambio caratterizzato da tale valore funzionale al capitale non solo non realizza una razionale allocazione delle risorse ma genera flussi di materia ed energia incompatibili con l'equilibrio della biosfera. Per dimostrare ciò, nei capitoli quinto, sesto e settimo si cercherà quindi di considerare le modalità di

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Filosofia

Autore: Angela Mandarà Contatta »

Composta da 48 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 465 click dal 28/10/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.