Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'Efficiente Energetica: Scenari ed Opportunità di Mercato

In uno scenario mondiale di crisi, instabilità dei mercati e profonda incertezza nell’andamento dell’economia mondiale, pochi punti certi possono essere tracciati per descrivere e analizzare il futuro prossimo di molti business. Tra questi, l’approvvigionamento energetico rimane saldamente una delle priorità nelle politiche dei vari Paesi e particolare attenzione deve essere rivolta verso le scelte messe in pratica dagli organismi nazionali e sovranazionali. Tuttavia, delineare in maniera completa ed esaustiva in poche pagine e figure la situazione energetica mondiale e le sue prospettive risulterebbe proibitivo, e non vi ci soffermeremo in questa sede.

Disponendo di numerosi dati forniti dall’International Energy Agency possiamo però ipotizzare quello che sarà l’andamento futuro della domanda di energia e tentare di definire i possibili scenari corrispondenti. Se è vero infatti che la domanda tenderà inevitabilmente a crescere per far fronte alle esigenze di paesi in forte ascesa nel panorama mondiale, è indubbio che lo sfruttamento delle risorse fossili e la quantità di emissioni derivanti potrebbe raggiungere ben presto proporzioni non più sostenibili. Il dato su cui ci soffermeremo dei documenti IEA e che risulta interessante ai fini della nostra analisi è che gran parte della possibile riduzione delle emissioni potrebbe essere ottenuto dalle transizioni energetiche da una fonte all’altra bensì dall’uso efficiente dell’energia stessa.

Con la terminologia “efficienza energetica” si indica quella serie di azioni di programmazione, pianificazione, progettazione e realizzazione che permettono, a parità di servizi offerti, di consumare meno energia. E, quando è riferita ad un sistema energetico nel suo complesso, indica la capacità di garantire un determinato processo produttivo o l’erogazione di un servizio (ad esempio l’illuminazione) attraverso l’utilizzo della minor quantità di energia possibile. Interventi di questo tipo possono coinvolgere qualsiasi fase della catena del valore dell’energia, dalla fase di produzione dell’energia, alla distribuzione fino ai servizi al cliente.

Cominceremo con un’analisi dettagliata delle previsioni della IEA che, tramite il World Energy Outlook 2010, ha tracciato due principali scenari per descrivere l’andamento mondiale della domanda di energia e nello specifico vedremo come in uno di questi, il 450 Scenario, proprio l’efficienza energetica rappresenta una concreta alternativa per ridurre il consumo di fonti primarie e le emissioni inquinanti.

Nel corso della nostra analisi illustreremo come anche le normative vigenti a livello mondiale e europeo stiano favorendo l’introduzione di progetti per l’efficienza energetica, analizzando i protocolli attualmente in vigore a livello mondiale, i goals dell’Unione Europea e i piani d’azioni italiani per la promozione e la diffusioni di tali progetti.

Verranno successivamente descritte le politiche attualmente intraprese e previste dai principali competitors europei nel campo dell’efficienza energetica e tracciati i trend comuni tra essi. Analizzeremo poi come i trend tecnologici potranno ridurre le barriere all’entrata permettendo a numerosi nuovi players di inserirsi nel mercato dell’energia, e di conseguenza come anche questi ultimi stiano portando avanti progetti per l’efficientamento energetico.

Tra i risultati più evidenti della nostra indagine possiamo evidenziare come, alla luce dei dati raccolti sui trend delle vari utilities europee, il ruolo dell’utility stessa stia cambiando, incentrando il ruolo, da produttore di energia, sempre di più sul consumatore finale. Dotato infatti delle giuste tecnologie, l’utilizzatore finale dell’energia sta diventando progressivamente un produttore della sua energia, nel contesto di una rete efficiente per la distribuzione della stessa. L’utility peraltro dovrà ridimensionare o rivedere le proprie funzioni, e in presenza di queste nuove reti dovrà occuparsi della gestione, l’amministrazione e il controllo dei flussi di energia.

Alla luce poi dei dati raccolti in tal senso, analizzeremo le possibili strategie che un’utility può mettere in pratica per volgere a proprio favore gli effetti di un trend che, attraverso la riduzione della domanda, ad un primo impatto rappresenta una pura minaccia. Ci avvarremo di strumenti economici per valutare l’attrattività del settore, le potenzialità e le minacce che dovranno essere considerate e le strategie possibili per trarre vantaggio dalle possibilità offerte dal mercato. Infine, tenteremo di fornire una nostra opinione sul futuro dell’efficienza energetica e sulle potenzialità che questo business sembra presentare.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 I – Introduzione In uno scenario mondiale di crisi, instabilità dei mercati e profonda incertezza nell’andamento dell’economia mondiale, pochi punti certi possono essere tracciati per descrivere e analizzare il futuro prossimo di molti business. Tra questi, l’approvvigionamento energetico rimane saldamente una delle priorità nelle politiche dei vari Paesi e particolare attenzione deve essere rivolta verso le scelte messe in pratica dagli organismi nazionali e sovranazionali. Tuttavia, delineare in maniera completa ed esaustiva in poche pagine e figure la situazione energetica mondiale e le sue prospettive risulterebbe proibitivo, e non vi ci soffermeremo in questa sede. Disponendo di numerosi dati forniti dall’International Energy Agency possiamo però ipotizzare quello che sarà l’andamento futuro della domanda di energia e tentare di definire i possibili scenari corrispondenti. Se è vero infatti che la domanda tenderà inevitabilmente a crescere per far fronte alle esigenze di paesi in forte ascesa nel panorama mondiale, è indubbio che lo sfruttamento delle risorse fossili e la quantità di emissioni derivanti potrebbe raggiungere ben presto proporzioni non più sostenibili. Il dato su cui ci soffermeremo dei documenti IEA e che risulta interessante ai fini della nostra analisi è che gran parte della possibile riduzione delle emissioni potrebbe essere ottenuto dalle transizioni energetiche da una fonte all’altra bensì dall’uso efficiente dell’energia stessa. Con la terminologia “efficienza energetica” si indica quella serie di azioni di programmazione, pianificazione, progettazione e realizzazione che permettono, a parità di servizi offerti, di consumare meno energia. E, quando è riferita ad un sistema energetico nel suo complesso, indica la capacità di garantire un determinato processo produttivo o l’erogazione di un servizio (ad

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Matteo Rossi Contatta »

Composta da 113 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 943 click dal 28/12/2011.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.