Skip to content

L'Efficiente Energetica: Scenari ed Opportunità di Mercato

Informazioni tesi

  Autore: Matteo Rossi
  Tipo: Laurea liv.II (specialistica)
  Anno: 2010-11
  Università: Libera Univ. Internaz. di Studi Soc. G.Carli-(LUISS) di Roma
  Facoltà: Economia
  Corso: Scienze economico-aziendali
  Relatore: Luigi Ferraris
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 113

In uno scenario mondiale di crisi, instabilità dei mercati e profonda incertezza nell’andamento dell’economia mondiale, pochi punti certi possono essere tracciati per descrivere e analizzare il futuro prossimo di molti business. Tra questi, l’approvvigionamento energetico rimane saldamente una delle priorità nelle politiche dei vari Paesi e particolare attenzione deve essere rivolta verso le scelte messe in pratica dagli organismi nazionali e sovranazionali. Tuttavia, delineare in maniera completa ed esaustiva in poche pagine e figure la situazione energetica mondiale e le sue prospettive risulterebbe proibitivo, e non vi ci soffermeremo in questa sede.

Disponendo di numerosi dati forniti dall’International Energy Agency possiamo però ipotizzare quello che sarà l’andamento futuro della domanda di energia e tentare di definire i possibili scenari corrispondenti. Se è vero infatti che la domanda tenderà inevitabilmente a crescere per far fronte alle esigenze di paesi in forte ascesa nel panorama mondiale, è indubbio che lo sfruttamento delle risorse fossili e la quantità di emissioni derivanti potrebbe raggiungere ben presto proporzioni non più sostenibili. Il dato su cui ci soffermeremo dei documenti IEA e che risulta interessante ai fini della nostra analisi è che gran parte della possibile riduzione delle emissioni potrebbe essere ottenuto dalle transizioni energetiche da una fonte all’altra bensì dall’uso efficiente dell’energia stessa.

Con la terminologia “efficienza energetica” si indica quella serie di azioni di programmazione, pianificazione, progettazione e realizzazione che permettono, a parità di servizi offerti, di consumare meno energia. E, quando è riferita ad un sistema energetico nel suo complesso, indica la capacità di garantire un determinato processo produttivo o l’erogazione di un servizio (ad esempio l’illuminazione) attraverso l’utilizzo della minor quantità di energia possibile. Interventi di questo tipo possono coinvolgere qualsiasi fase della catena del valore dell’energia, dalla fase di produzione dell’energia, alla distribuzione fino ai servizi al cliente.

Cominceremo con un’analisi dettagliata delle previsioni della IEA che, tramite il World Energy Outlook 2010, ha tracciato due principali scenari per descrivere l’andamento mondiale della domanda di energia e nello specifico vedremo come in uno di questi, il 450 Scenario, proprio l’efficienza energetica rappresenta una concreta alternativa per ridurre il consumo di fonti primarie e le emissioni inquinanti.

Nel corso della nostra analisi illustreremo come anche le normative vigenti a livello mondiale e europeo stiano favorendo l’introduzione di progetti per l’efficienza energetica, analizzando i protocolli attualmente in vigore a livello mondiale, i goals dell’Unione Europea e i piani d’azioni italiani per la promozione e la diffusioni di tali progetti.

Verranno successivamente descritte le politiche attualmente intraprese e previste dai principali competitors europei nel campo dell’efficienza energetica e tracciati i trend comuni tra essi. Analizzeremo poi come i trend tecnologici potranno ridurre le barriere all’entrata permettendo a numerosi nuovi players di inserirsi nel mercato dell’energia, e di conseguenza come anche questi ultimi stiano portando avanti progetti per l’efficientamento energetico.

Tra i risultati più evidenti della nostra indagine possiamo evidenziare come, alla luce dei dati raccolti sui trend delle vari utilities europee, il ruolo dell’utility stessa stia cambiando, incentrando il ruolo, da produttore di energia, sempre di più sul consumatore finale. Dotato infatti delle giuste tecnologie, l’utilizzatore finale dell’energia sta diventando progressivamente un produttore della sua energia, nel contesto di una rete efficiente per la distribuzione della stessa. L’utility peraltro dovrà ridimensionare o rivedere le proprie funzioni, e in presenza di queste nuove reti dovrà occuparsi della gestione, l’amministrazione e il controllo dei flussi di energia.

Alla luce poi dei dati raccolti in tal senso, analizzeremo le possibili strategie che un’utility può mettere in pratica per volgere a proprio favore gli effetti di un trend che, attraverso la riduzione della domanda, ad un primo impatto rappresenta una pura minaccia. Ci avvarremo di strumenti economici per valutare l’attrattività del settore, le potenzialità e le minacce che dovranno essere considerate e le strategie possibili per trarre vantaggio dalle possibilità offerte dal mercato. Infine, tenteremo di fornire una nostra opinione sul futuro dell’efficienza energetica e sulle potenzialità che questo business sembra presentare.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
4 I – Introduzione In uno scenario mondiale di crisi, instabilità dei mercati e profonda incertezza nell’andamento dell’economia mondiale, pochi punti certi possono essere tracciati per descrivere e analizzare il futuro prossimo di molti business. Tra questi, l’approvvigionamento energetico rimane saldamente una delle priorità nelle politiche dei vari Paesi e particolare attenzione deve essere rivolta verso le scelte messe in pratica dagli organismi nazionali e sovranazionali. Tuttavia, delineare in maniera completa ed esaustiva in poche pagine e figure la situazione energetica mondiale e le sue prospettive risulterebbe proibitivo, e non vi ci soffermeremo in questa sede. Disponendo di numerosi dati forniti dall’International Energy Agency possiamo però ipotizzare quello che sarà l’andamento futuro della domanda di energia e tentare di definire i possibili scenari corrispondenti. Se è vero infatti che la domanda tenderà inevitabilmente a crescere per far fronte alle esigenze di paesi in forte ascesa nel panorama mondiale, è indubbio che lo sfruttamento delle risorse fossili e la quantità di emissioni derivanti potrebbe raggiungere ben presto proporzioni non più sostenibili. Il dato su cui ci soffermeremo dei documenti IEA e che risulta interessante ai fini della nostra analisi è che gran parte della possibile riduzione delle emissioni potrebbe essere ottenuto dalle transizioni energetiche da una fonte all’altra bensì dall’uso efficiente dell’energia stessa. Con la terminologia “efficienza energetica” si indica quella serie di azioni di programmazione, pianificazione, progettazione e realizzazione che permettono, a parità di servizi offerti, di consumare meno energia. E, quando è riferita ad un sistema energetico nel suo complesso, indica la capacità di garantire un determinato processo produttivo o l’erogazione di un servizio (ad

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi