Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

''Piccoli guerrieri di una grande realtà'' Un'esperienza di coordinamento in un reparto di Hospice

In questo mio lavoro ho voluto “raccontare” un’esperienza di coordinamento infermieristico all’interno di un reparto difficile ed impegnativo come quello di Hospice.
Tale volontà nasce dal lavoro che ho svolto per circa due anni, all’interno dell’U.O. di Hospice del San Raffaele con sede a Rocca di Papa, dove per tutto il periodo ho avuto la fortuna di affiancare la coordinatrice ed imparare molto sia sul lavoro impegnativo e complesso di un coordinatore, sia sulle attività che ogni giorno medici ed infermieri svolgono con intensa professionalità e grande coraggio.
Ritengo inoltre, l’argomento che mi accingo a trattare, molto stimolante anche perché la storia degli Hospice italiani essend relativamente recente non può che trarre beneficio da tutte le singole esperienze raccontate, per meglio delineare il percorso complessivo del programma hospice in Italia.
Per esprimere alcune considerazioni, personali e non, sull’argomento, ho ritenuto opportuno fare riferimento ad alcune fonti informative quali:
- il profilo professionale dell’infermiere
- il nuovo codice deontologico
- le linee guida regionali inerenti l’applicazione delle cure palliative
- il programma ECM
- il C.C.N.L. AIOP di sanità privata
- alcuni testi riguardanti il management infermieristico.

Il presente elaborato non ha la presunzione di chiarire ogni dubbio o di essere completamente esaustivo su un tema così ampio, ma ha come obiettivo principale quello di apportare una maggiore conoscenza e consapevolezza in me e in tutti quelli che vorranno leggere la mia tesi, sulla complessità dei vari aspetti riguardanti la formazione e la gestione delle competenze e delle responsabilità all’interno di un reparto di hospice, cercando di dare vita, laddove sia possibile, anche dubbi e/o proposte.

Mostra/Nascondi contenuto.
6 "Ci sono tre tipologie di leader. Quelli che ti dicono cosa fare. Quelli che ti lasciano fare ciò che vuoi. E quelli che vengono da te e ti aiutano a scoprire cosa fare" John Shook (Membro del Lean Enterprise Institute)

Tesi di Master

Autore: Alessia Antini Contatta »

Composta da 142 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2524 click dal 04/04/2012.

 

Consultata integralmente 8 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.