Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il Sonoro nel Cinema

L'evoluzione delle tecniche e delle tecnologie legate al suono hanno enormemente condizionato la storia del cinema. La colonna sonora, utile complemento dell'arte cinematografica, ha subito le innovazioni tecniche, culturali e scientifiche che hanno segnato la storia del XX secolo. L’argomento di questa Tesi volge ad indagare le potenzialità del suono nel cinema e le sue grandi proprietà comunicative ed espressive sviluppatesi tramite tecniche sempre più raffinate di registrazione e riproduzione. La Tesi si divide in tre capitoli tra la storia dell’avvento del cinema sonoro, la disamina dell’argomento audiovisione e degli effetti che provoca sugli spettatori, fino all’analisi della colonna sonora del film More di Barbet Schroeder, che fungerà da esempio relativo alla materia trattata. In questo percorso, dunque, discuteremo il valore e la storia dell’audiovisione in modo tale da non soffermarci all’apparenza che un film proiettato al cinema o in televisione ci può offrire, perché i significati e i sensi messi in movimento sono molti di più di quelli che l’occhio riesce a vedere.

Mostra/Nascondi contenuto.
2   Introduzione L'evoluzione delle tecniche e delle tecnologie legate al suono hanno enormemente condizionato la storia del cinema. La colonna sonora, utile complemento dell'arte cinematografica, ha subito le innovazioni tecniche, culturali e scientifiche che hanno segnato la storia del XX secolo. L’argomento di questa Tesi volge ad indagare le potenzialità del suono nel cinema e le sue grandi proprietà comunicative ed espressive sviluppatesi tramite tecniche sempre più raffinate di registrazione e riproduzione. La Tesi si divide in tre capitoli tra la storia dell’avvento del cinema sonoro, la disamina dell’argomento audiovisione e degli effetti che provoca sugli spettatori, fino all’analisi della colonna sonora del film More di Barbet Schroeder, che fungerà da esempio relativo alla materia trattata. Nel primo capitolo sono affrontati gli esperimenti iniziali di registrazione e riproduzione sonora applicati al cinema, dalla prima proiezione cinematografica muta ad opera di Lumière nel 1895 fino ad arrivare al cinema sonoro moderno. L’approccio storico, a mio avviso utile poiché la storia di ogni fenomeno è importante per carpirne al meglio le caratteristiche del proprio sviluppo. La nuova invenzione del cinema, rappresentava una novità per l’epoca, destinata ad affermarsi nel tempo. Senza l’ausilio dell’audio, oggi non potremmo ascoltare i rumori della natura, che in alcuni film sono impiegati per creare determinate

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Domenico Capurso Contatta »

Composta da 75 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5875 click dal 11/12/2012.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.