Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

CO.RE. del processo di umanizzazione in sanità: COmunicazione efficace e RElazione ispirata

Da parecchi anni, con sempre maggiore insistenza si parla di umanizzazione della medicina o della sanità o dell’assistenza sanitaria o meglio dell’umanizzazione delle cure. I numerosi e consecutivi interventi legislativi, in questi ultimi anni, mostrano l’interesse in materia e delle buone pratiche derivanti, volte a collocare la persona umana al centro del sistema socio sanitario.Il termine umanizzare dovrebbe indicare in generale un processo attraverso il quale si creano le condizioni per cui gli individui umani possano essere considerati e trattati come persone, nel rispetto cioè delle loro caratteristiche peculiari, corporee, psicologico-emozionali, sociali, spirituali. Il percorso che proponiamo si sviluppa attraverso questi contenuti iniziando con un’analisi della legislazione riguardo ai principi di personalizzazione e umanizzazione soprattutto in riferimento alle tre grandi riforme sanitarie. La seconda parte sarà dedicata ad una riflessione sulle cause che hanno portato ad una riduzione dell’umanità nel nostro servizio sanitario cercando di capirne i motivi e individuare, nella terza parte, le possibili strategie da adottare che trovano nell’empowerment ai vari livelli, il modello di riferimento e nella comunicazione efficace e relazione ispirata il CORE del processo di umanizzazione. L’ultima parte sarà dedicata ad una ricerca delle “Buone pratiche” realizzate in Italia ispirate al principio di umanizzazione ed empowerment. Lo faremo nella convinzione che il condividere le esperienze sia occasione di crescita culturale ancorché potente veicolo di motivazione e formazione. La ricerca sarà guidata dalla raccolta dei database di autorevoli organizzazioni corredata da un approfondimento personale alla “fonte“ attraverso i responsabili dei vari progetti che saranno oggetto di ulteriore trattazione.

Mostra/Nascondi contenuto.
6 1 Introduzione Da parecchi anni, con sempre maggiore insistenza si parla di umanizzazione della medicina o della sanità o dell’assistenza sanitaria o meglio dell’umanizzazione delle cure. I numerosi e consecutivi interventi del legislatore, in questi ultimi anni, mostrano l’interesse in materia e delle buone pratiche derivanti, volte a collocare la persona umana al centro del sistema socio sanitario. Negli stessi Piani Sanitari Nazionali dell’ultimo decennio grande importanza acquisiscono gli aspetti della relazione, comunicazione e umanizzazione. In effetti, se ci sforziamo di andare al di là degli “interventi”, la stessa parola "umanizzazione” evoca un intreccio di relazioni e una modalità di condotta. Le relazioni modellano la persona. I comportamenti la rivelano in quanto tale. Per alcune persone umanizzare la sanità, significa semplicemente migliorare le strutture sanitarie, in modo tale che possano essere più efficienti e rispondere più rapidamente e con efficacia ai bisogni dei pazienti e alla prevenzione di eventuali malattie. Non manca chi insiste sulla necessità di aumentare i fondi economici in modo tale che le istituzioni sanitarie possano acquisire le ultime tecnologie sanitarie per metterle al servizio dei cittadini. Per altri, l’umanizzazione della sanità suppone offrire un’adeguata informazione delle strutture e dei servizi che sono disponibili nel paese o in una determinata regione, città.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Medicina e Chirurgia

Autore: Enrico Tommaso Buonfino Contatta »

Composta da 245 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2788 click dal 09/07/2013.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.