Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Modelli culturali di parenting. Il caso delle famiglie omogenitoriali

La cultura è composta da un insieme di modelli che orientano il pensiero e l’azione umana, tra cui il modello di famiglia. Tra questi emergono modelli “alternativi” come le famiglie omogenitoriali, in quanto il concetto di famiglia è ampio e diverso per ognuno di noi. L’omogenitorialità, il ruolo genitoriale ricoperto da persone omosessuali, è una realtà in crescita anche in Italia, dove si stima siano circa 100.000 i figli di genitori omosessuali. Si affronta di un tema complesso, oggetto di studio di numerose discipline e al centro del dibattito mediatico contemporaneo. L’analisi parte dal contesto culturale per delineare come si è evoluta l’idea di genitorialità dal punto di vista psicologico, sociologico e antropologico. Nello specifico si indagherà sul fenomeno dell’omogenitorialità, orientamento sessuale, identità di genere, pregiudizi e omofobia. Altresì sui modi di “fare famiglia” di coppie gay e lesbiche che avviano progetti di genitorialità attraverso l’utilizzo delle tecniche di procreazione assistita o maternità surrogata, grazie ad agenzie e cliniche specializzate. Il lavoro stimola a ripensare le proprie posizioni, valutare la portata dei pregiudizi personali e interrogarsi sulle nuove modalità relazionali che scaturiscono dal confrontarsi con il tema della “diversità” per poterla vivere come ricchezza e non come discriminazione. Del resto la bellezza e la ricchezza del mondo è nella sua diversità e la possibilità di sviluppo consiste proprio nella capacità di accettare e regolamentare gli inevitabili cambiamenti della realtà, della società e della vita.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 Introduzione In questo lavoro mi propongo di descrivere ed analizzare come ha preso forma storicamente e come si articola nel contesto italiano l’idea di famiglia. Nello specifico considero dal punto di vista delle scienze sociali e della psicologia della comunicazione l’idea di famiglia omogenitoriale. Mi rendo conto che si tratta di un tema complesso, oggetto di studio di numerose discipline e al centro del dibattito mediatico contemporaneo. In questo breve lavoro, tuttavia, intendo mostrare il rapporto che intercorre fra lo specifico modello culturale dominante della famiglia eterosessuale e monogamica come si è venuto a configurare storicamente in Italia ed “altri” modelli di famiglia possibili, fra cui quello della famiglia omogenitoriale. Una discussione sulla pervasività dei modelli culturali non può prescindere dall’analisi dei modelli stessi. Nel primo capitolo cerco di guardare da vicino il concetto di cultura, e di mostrare come la cultura sia composta da un insieme di modelli che orientano il pensiero e l’azione umana. Fra questi rientra a pieno titolo il modello di famiglia: si tratta di un modello specifico, che ha una sua genesi storica nella storia politica e religiosa del nostro Paese. Sempre in questo capitolo cerco di mostrare come la forza di tali modelli risieda nel loro essere percepiti dagli attori sociali come “naturali” e non come prodotti di circostanze storiche e progetti politici specifici.

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Luca Falconieri Contatta »

Composta da 51 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2273 click dal 11/10/2013.

 

Consultata integralmente 4 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.